Giovanni Tamburini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Tamburini (Bagnacavallo, 25 giugno 1857Crema, 23 novembre 1942) è stato un organaro italiano. Fu uno dei più importanti organari italiani del XX secolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua formazione nell'arte organaria, avvenne presso le ditte "Battista Brialdi" di Faenza, William George Trice-Anelli di Codogno e Pacifico Inzoli di Crema. Fondò la propria fabbrica d'organi nel 1893. Il primo organo, costruito nel 1894, è quello della chiesa di Nogarè (TV).

Importanti furono i suoi contributi nell'arte organaria, in particolare nel campo dei nuovi sistemi di trasmissione (elettrica e pneumatica). A lui si deve anche la messa a punto dell'armonium elettrico.

Tra i suoi collaudatori sono da ricordare: Lorenzo Perosi, Marco Enrico Bossi, Giovanni Tebaldini, Luigi Baronchelli, Oreste Ravanello, Raffaele Manari, Giovanni Pagella, Fernando Germani ecc., che riservarono sempre giudizi di lode e di ammirazione agli strumenti da loro inaugurati.

La Ditta oggi è ancora in attività, gestita dal pronipote Saverio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]