Gennaro Villani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gennaro Villani (Napoli, 4 ottobre 1885Napoli, 25 dicembre 1948) è stato un pittore e docente italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gennaro Villani iniziò la sua carriera artistica ancora in giovane età e visse ed operò tra l'Italia e la Francia. Soggiornò a Parigi dal 1912 al 1914 e durante il periodo parigino fu invitato a far parte di Accademie francesi.

Fu allievo di Michele Cammarano - il cui insegnamento era improntato a una rigorosa ripresa dal vero e basato su un linguaggio pittorico asciutto, caratterizzato da un chiaroscuro potente fortemente costruttivo,[1] di Gaetano Esposito e di Vincenzo Volpe. Con le esperienze maturate in Francia e con la conoscenza acquisita degli impressionisti francesi e dei pittori fauves, il suo stile fu più improntato su un uso più libero del colore e di gamme cromatiche diversificate: un esempio è il Pascolo, opera che fu esposta alla Promotrice napoletana del 1916 e acquistata da Corrado Ricci, per la Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea di Roma.[2] Negli anni trenta la sua opera fu fortemente influenzata dallo stile del movimento artistico Novecento, con un ritorno alle ricerche plastico-volumetriche della tradizione. Solo con gli anni quaranta e nell'ultimo periodo della sua vita egli ritornò ad un uso più libero del colore.

Occupò dal 1922 al 1925 una cattedra di insegnamento all'Accademia di belle arti di Lucca e dal 1922 al 1925 ebbe la cattedra di Paesaggio all'Accademia di belle arti di Napoli.[3] Divenne amico intimo di molti di artisti e letterati napoletani, tra i quali Roberto Bracco, Salvatore Di Giacomo e Francesco Cangiullo.

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato alle Biennali di Venezia degli anni 1910, 1912, 1914, 1922, 1924,[4] e alla Biennale del 1932.[5] Nel 1910 è stato presente all'Esposizione Internazionale di Bruxelles, con l'opera I Mulini e nel 1910 all'Esposizione Internazionale d'Arte di Santiago del Cile, dove ha vinto la medaglia di bronzo. Nel 1914 partecipò al Salon d'Automne, al Grand Palais di Parigi e alle edizioni del 1908 e del 1923 delle Quadriennali di belle arti di Torino. Espose anche alla Iª e alla IIª Biennale di Roma, alla XIª Esposizione internazionale d'arte di Monaco di Baviera e nel 1911 all'esposizione internazionale di Dresda. Mandò sue opere alle Esposizioni internazionali di Barcellona del 1911 e del 1929.[6]

Alla mostra L'arte nella vita del Mezzogiorno d'Italia. Mostra di arti figurative e di arti applicate dell'Italia meridionale, che si svolse a Roma, al Palazzo delle esposizioni, nel 1953, furono presenti sue opere.[7]

A fine 2017 la sua opera è stata oggetto di una mostra antologica, presso l'Institut Français di Napoli, dal titolo Gennaro Villani "un napoletano a Parigi".

La Galleria dell'accademia di belle arti di Napoli possiede Marina con capre, olio su tela, 80x60,5 cm, saggio di scola, acquisito nel 1917.[8]

Elenco delle esposizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 1904, Esposizione Promotrice Napoli
  • 1906, XXXIII Promotrice, Napoli
  • 1907, Pensionato Artistico Nazionale, Napoli
  • Società amatori e cultori d'arte, Roma
  • 1908, Quadriennale di Torino
  • 1909, Esposizione Hotel Nobile, Napoli
  • X Esposizione di Monaco di Baviera
  • Esposizione Nazionale belle arti, Rimini
  • Salon d'Automne, Parigi (Medaglia d'argento, Sez. Italiana)
  • 1910 Esposizione Nazionale, Milano
  • Expò Internazionale, Bruxelles
  • Esposizione d'Arte, Santiago del Cile (Medaglia di bronzo)
  • IX Biennale di Venezia
  • 1912, IV Mostra d'Arte alle Tamerici, Montecatini
  • Torino - Esposizione Società Amici dell'Arte
  • X Biennale di Venezia
  • Promotrice di belle arti, Napoli
  • 1913, Società des Beaux Art et des Art Industriels, Ivry
  • V Mostra d'Arte alle Tamerici, Montecatini
  • Societé des Artistes Français, Parigi
  • 1914, Gennaro Villani, Galleria Danton, Parigi
  • XXXIV Esposizione del Cinquantenario
  • 1915, LXXXIV Soc. Amatori e Cultori, Roma
  • Collettiva, Villa Lucia, Napoli
  • 1916, XXXVIII Promotrice, Napoli
  • 1919, LXXXVIII Esposizione Amatori e Cultori d'Arte, Roma
  • 1920, Galleria Vinciana, Milano
  • 1921, Gennaro Villani, Galleria degli Illusi, Napoli
  • I Biennale Città di Napoli
  • Esposizione di Pittura Italiana, Buenos Aires
  • 1922, XIII Biennale di Venezia
  • Mostra Primaverile Fiamma
  • 1923, Quadriennale di Torino
  • 1924, Gennaro Villani, Galleria Corona, Napoli
  • 1925, Gennaro Villani, Galleria Cerciello, Napoli
  • 1927, Gennaro Villani, C. Abruzzese Molisana, Napoli oltre 100 pastelli
  • Mostra del Paesaggio, Bologna
  • 1929, Esposizione Internazionale, Barcellona
  • 1930, Permanente, Napoli
  • Circolo Artistico D .Morelli, Torre del Greco
  • 1934, Circolo Artistico, Napoli (collettiva)
  • 1935, Permanente Circolo Artistico, Napoli
  • Galleria Vitelli, Genova
  • 1943, Galleria Mandriota, Roma
  • 1945, Colucci e Villani, Galleria Forti, Napoli
  • 1946, Galleria Forti, Napoli (collettiva)
  • Mostra collettiva d'Arte, S. Giorgio a Cremano
  • 1947, Ridotto del San Carlo, I salone arti figurative, Napoli
  • I Collettiva d'arte Raggio di sole, Galleria Chiaia, Napoli
  • 1949 Mostra postuma, Galleria d'Arte Internazionale, Milano
  • Retrospettiva, Circolo Artistico, Napoli
  • 1950, Retrospettiva, Galleria Barrelli, Napoli
  • 1951, Gennaro Villani, Galleria Medea, Napoli
  • 1953, Mostra d'Arte nella vita del Mezzogiorno d'Italia, Palazzo Esposizioni, Roma
  • 1954, Villani, Viti, Galleria S. Carlo, Napoli
  • Villani, Galleria Le Mansarde, Napoli
  • 1956, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1957, Crisconio, De Corsi, Villani, Viti, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1959, Trenta opere di Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1960, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1961, Mostra retrospettiva, Circolo Artistico, Napoli
  • 1962, Gennaro Villani, Galleria dell'Artistico, Napoli
  • 1964, Trenta dipinti inediti di Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1965, Villani, Viti, Ricchizzi, Galleria Mediterranea, Napoli
  • Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • Sette pittori napoletani contemporanei, Galleria Giosi, Napoli
  • 1967, Crisconio, Viti, Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • Pittura Napoletana, La Lucerna, Napoli
  • 1968, Trentadue pastelli di Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1969, Crisconio, Viti, Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1970, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1971, Crisconio, Villani, Viti, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1973, Omaggio a Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1974, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1975, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1976, Crisconio, Viti, Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1978, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1981, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1984, Villani: la tecnica del pastello, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1985, Crisconio, Viti, Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1986, In Margine, Artisti tra tradizione e opposizione, Milano
  • Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1988, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1989, Crisconio, Striccoli, Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1990, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1991, Crisconio, Viti, Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1992, Gennaro Villani, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 1993, Napoletani del Novecento a Roma, Galleria Esmeralda, Roma
  • 1996, Gennaro Villani, La Mediterranea arte, Napoli
  • 1998, Crisconio, Viti, Villani, La Mediterranea arte, Napoli
  • 1999, Percorsi della figura a Napoli, La Mediterranea arte, Napoli
  • Gennaro Villani, La Gioconda, Napoli
  • 2000 Arte a Napoli dal 1920 al 1946. Gli anni difficili, Napoli Maschio Angioino, Villa Pignatelli
  • Crisconio, Viti, Villani, La Mediterranea arte, Napoli
  • 2001, Crisconio, Striccoli, Villani, La Mediterranea arte, Napoli
  • 2002, Crisconio, Viti, Villani, La Mediterranea arte, Napoli
  • Il novecento in Piccolo formato, La Mediterranea arte, Napoli
  • 2003, Crisconio, Villani, Viti, Galleria Mediterranea, Napoli
  • 2004, Protagonisti del primo novecento, La Mediterranea arte, Napoli
  • 2005, Maestri del novecento napoletano, La Mediterranea arte, Napoli

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Catalogo della mostra Gennaro Villani "un napoletano a Parigi".
  2. ^ Catalogo della mostra Gennaro Villani "un napoletano a Parigi".
  3. ^ Andrea Andrea Jelardi, Gennaro Villani "un napoletano a Parigi".
  4. ^ http://asac.labiennale.org/it/passpres/artivisive/ava-ricerca.php?cerca=1&p=1
  5. ^ Andrea Jelardi, Gennaro Villani: "un napoletano a Parigi": https://if-it.s3.amazonaws.com/files/catalogo_gennaro_villani_on_line.pdf.
  6. ^ Andrea Andrea Jelardi, Gennaro Villani "un napoletano a Parigi".
  7. ^ Gennaro Villani - Quadriennale di Roma http://www.quadriennalediroma.org/arbiq_web/index.php?sezione=artisti&id=31661&ricerca=
  8. ^ Galleria dell'Accademia,  p. 125.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • E. Giannelli, Artisti napoletani viventi, Napoli, 1916.
  • P. Girace, Artisti contemporanei, EDART, Napoli, 1970.
  • Anna Caputi, Raffaello Causa, Raffaele Mormone (a cura di), La Galleria dell'Accademia di Belle Arti in Napoli, Napoli, Banco di Napoli, 1971, SBN IT\ICCU\NAP\0178087.
  • M. Conte, Mercato d'Arte contemporanea, Fratelli Conte Editore, Napoli, 1977.
  • P. Ricci, Arte e artisti a Napoli 1800-1943, Guida Editore, Napoli, 1981.
  • M. Picone, In margine. Artisti napoletani tra tradizione e opposizione 1909 1923, Milano, 1986.
  • Luisa Martorelli, Gennaro Villani, La Buona Stampa, 1987.
  • Nello e Saverio Ammendola, Ottocento-Novecento, due secoli di pittura a Napoli, Electa Napoli, Napoli 1999.