Gaspar Becerra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaspar Becerra

Gaspar Becerra (Baeza, 1520Madrid, 18 febbraio 1568) è stato uno scultore e pittore spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Baeza nel 1520, si trasferì a Roma da giovane e vi iniziò la sua carriera di pittore. Collaborò con Daniele da Volterra alla cappella di Lucrezia della Rovere a Trinità dei Monti, nella quale dipinse una Natività di Maria.[1]

Dopo vent'anni a Roma, tornò in Spagna nel 1556. A Valladolid ricevette l'incarico della pala d'altare della Cattedrale di Astorga, una delle sue opere principali. Nel 1562 fu nominato pittore di corte da Filippo II di Spagna e si trasferì a Madrid. Lavorò ad alcuni affreschi nel Palazzo Reale di El Pardo e nella Real Alcázar di Madrid. Morì a Madrid nel 1568.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gaspar Becerra, treccani.it. URL consultato il 25 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN62471598 · LCCN: (ENnr00025791 · ISNI: (EN0000 0001 1572 4595 · GND: (DE124059767 · BNF: (FRcb15989795p (data) · ULAN: (EN500005162