Francesco Massini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Massini
Informazioni personali
Arbitro di Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Sezione Roma 1
Professione Avvocato
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1998-2013 Serie A, A2, B e U21 Arbitro
Attività internazionale
2006-2013 UEFA e FIFA Arbitro
Premi
Anno Premio
2003-2004 Arbitro C.A.N. 5 maggiormente distintosi[1]

Francesco Massini (Roma, 27 gennaio 1969) è un ex arbitro di calcio a 5 e dirigente arbitrale italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Arbitro dal 1987. Dopo aver iniziato la sua carriera come arbitro di calcio nel 1996, raggiunti i vertici regionali, decise di dedicarsi al calcio a 5 transitando nel 1998 a livello nazionale debuttando in Serie A il 20 novembre 1999 nella gara Milano-Verona. Nella sua lunga carriera ha diretto oltre 200 gare in serie A e 110 da internazionale.

In Italia ha diretto 5 volte la Finale del campionato (2004, 2008, 2010, 2011 e 2012) due finali di Coppa Italia (2008 e 2009) e una Supercoppa (edizione 2006-2007). Nel corso della sua carriera nel 2003-2004 ha vinto il premio "Presidenza AIA" come arbitro CAN 5 maggiormente distintosi.

In ambito internazionale tra le prime esperienze spicca la partecipazione al primo Campionato Europeo Under 21 disputatosi in Russia (San Pietroburgo) nel dicembre 2008 dove l'Italia ha giocato la finalissima. Ha sempre arbitrato nelle nelle varie fasi della UEFA FUTSAL CUP ed è stato più volte impegnato per gare di qualificazione alla FIFA FUTSAL WORLD CUP.

Nel 2010 partecipa al Grand Prix di Futsal in Brasile arbitrando la finale Brasile Spagna. Nel marzo del 2011 arbitra la finale della Coppa Intercontinentale ad Alcala de Henares (Spagna) tra Carlos Barbosa e Inter Movistar.

Nel 2012 viene selezionato per partecipare agli Europei di calcio a 5 in Croazia dove il l'11 febbraio 2012 arbitra la finalissima tra Spagna e Russia. Sempre nel 2012 ha partecipato alla fase finale del FIFA Futsal World Cup 2012 in Thailandia.[2]

Il 28 aprile 2013 a Tiblisi (Georgia) arbitra la finale della Coppa UEFA tra il Kairat Almaty e la MFK Dinamo Moskva

A partire dal 2 luglio 2013 non è più nell'organico nazionale della C.A.N. 5, dismesso a domanda[3]; dalla stagione successiva è il responsabile del Calcio a 5 per il Comitato Regionale del Lazio[4].

Dal luglio 2016 è componente della C.A.N. 5.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]