Francesco Buti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Francesco Buti (Narni, 1604Narni, 15 giugno 1682) è stato un poeta e librettista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Abate e dottore in diritto, fu segretario a Roma del cardinale Antonio Barberini, nipote di papa Urbano VIII: nel 1645 emigrò in Francia con la famiglia Barberini, caduta in disgrazia dopo l'elezione al papato di Innocenzo X Pamphilj.

Stabilitosi a Parigi, divenne uomo di fiducia del cardinale Giulio Mazzarino ed ebbe da questi l'incarico di organizzare le feste e sovrintendere agli spettacoli di corte.

Fece arrivare nella capitale francese i musicisti Luigi Rossi, Francesco Cavalli e Carlo Caprioli, per i quali scrisse i libretti per tre delle opere date in quegli anni a Parigi: Orfeo (1647), le nozze di Peleo e Teti (1654) ed Ercole amante (1662).

Scrisse anche i testi per alcuni balletti di Jean-Baptiste Lully (L'amour malade, Ballet de l'impatience).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54300650 · ISNI (EN0000 0001 0902 7574 · LCCN (ENn81120323 · GND (DE137059272 · BNF (FRcb134919763 (data) · CERL cnp01163872 · WorldCat Identities (ENn81-120323