Francesca Cilluffo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesca Cilluffo
Francesca Cilluffo daticamera 2011.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XVI(dal 19 luglio 2011)
Gruppo
parlamentare
PD
Circoscrizione Piemonte 1
Incarichi parlamentari
  • Membro della II Commissione-Giustizia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione Notaio

Francesca Cilluffo (Collesano, 4 ottobre 1962) è una notaia e politica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Collesano in provincia di Palermo nel 1962, laurea in giurisprudenza a Torino, svolge l'attività di Notaio sempre a Torino.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Alle Elezioni politiche italiane del 2008 viene candidata alla Camera dei deputati nella circoscrizione Piemonte 1 tra le file del PD risultando prima dei non eletti, diventa Deputato della Repubblica Italiana il 19 luglio 2011[1] in sostituzione di Piero Fassino che lascia il seggio a Montecitorio poiché eletto Sindaco di Torino.

Dal 2009 è responsabile alla cultura del PD Piemonte, alle Elezioni politiche italiane del 2008 viene candidata alla Camera dei deputati nella circoscrizione Piemonte 1 tra le file del PD risultando prima dei non eletti, diventa Deputato della Repubblica Italiana il 19 luglio 2011[1] in sostituzione di Piero Fassino che lascia il seggio a Montecitorio poiché eletto Sindaco di Torino.

Nel dicembre 2012 si candida alle primarie del PD, in provincia di Torino, indette per eleggere i candidati del partito al Parlamento italiano in vista delle Elezioni politiche italiane del 2013, l'On. Cilluffo ottiene 382 preferenze[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Camera dei Deputati, su camera.it. URL consultato il 3 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2013).
  2. ^ Sito delle primare per i parlamentari del PD Archiviato il 3 gennaio 2013 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]