François Ryckhals

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Natura morta

François o Frans Ryckhals, o Rijckhals (Middelburg, 3 maggio 1609 (battezzato) – Middelburg, 29 luglio 1647 (sepolto)), è stato un pittore e disegnatore olandese del secolo d'oro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo, probabilmente, di Pieter de Bloot, operò inizialmente a Middelburg, poi a Dordrecht nel 1633-1634 e infine di nuovo a Middelburg tra il 1638 ed il 1647[1]. Nel 1640 lavorò ad un dipinto assieme a David Teniers il Giovane ad Anversa[2]. Nel 1642 sposò la figlia del borgomastro a Middelburg e andò a vivere nella casa paterna, che oggigiorno è un museo dedicato al pittore[2].

Realizzò varie tipologie di dipinti, tra cui paesaggi, in particolare italiani anche con figure di natura biblica, nature morte, specialmente in ambientazione rustica, floreali, con frutta, con pesci e ambienti marini sullo sfondo, scene di caccia, di genere e religiose[1]. Ma fu conosciuto soprattutto per le piccole scene di genere di ambientazione contadina anche con frutta e verdure e per le nature morte con lussuosi vasi e recipienti in oro ed argento[3]. All'inizio della sua carriera si dedicò alla pittura di animali e di nature morte in ambientazione rurale[2]. Dal 1640 realizzò soprattutto nature morte con oggetti di lusso, ma dipinse anche paesaggi, soggetti di genere e pesci[2].

Parte delle opere di quest'autore conservate a Berlino, San Pietroburgo e Budapest furono distrutte durante la seconda guerra mondiale[1].

Seguace di Willem Buytewech e Aelbert Cuyp, Ryckhals subì l'influenza di Adriaen van de Venne e a sua volta influenzò l'opera di Philips Angel I[1]. Parte delle sue nature morte furono attribuite a Frans Hals II, a causa dell'erronea interpretazione del suo complicato monogramma[3].

Furono suoi allievi Laurens Bernards[1] e, forse, Willem Kalff[2][4].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN17125395 · ISNI (EN0000 0000 7004 267X · LCCN (ENnr96042875 · ULAN (EN500008377