François Brune

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
François Brune nel 1994

Padre François Brune (Vernon, 18 agosto 1931Parigi, 16 gennaio 2019) è stato uno scrittore e religioso francese. È autore di numerose opere che riguardano la teologia, la spiritualità, la vita dopo la morte e il paranormale in rapporto alla fede cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi alla Sorbona di Parigi, in seguito ha approfondito i suoi studi dapprima presso l'Istituto Cattolico di Parigi, poi all'Università di Tubinga. Ha studiato lingue antiche (latino, greco, assiro babilonese, ebraico, egiziano); ha svolto studi teologici presso l'Istituto Biblico di Roma.

L'interesse per la comunicazione con i defunti[modifica | modifica wikitesto]

Padre François Brune, nel 2008

«L'oscurantismo scientifico, si sa, non ha niente da invidiare all'oscurantismo religioso.»

(I morti ci parlano – 1993 di François Brune)

Docente di teologia e Sacra Scrittura, si è occupato a lungo di fenomeni paranormali e attualmente fa parte del Comitato di ricerca della sezione francese dello IANDS, l'organizzazione internazionale per lo studio delle esperienze in punto di morte.

Membro di associazioni sulla transcomunicazione strumentale anche in Lussemburgo e in Germania, ha pubblicato articoli in riviste francesi e straniere e partecipato a trasmissioni televisive in Italia e all'estero sulle tematiche inerenti alla presunta possibilità di comunicare con i defunti. È stato relatore in congressi di parapsicologia tra i quali quelli organizzati dal Movimento della Speranza.

I morti ci parlano[modifica | modifica wikitesto]

«È noto che la Chiesa nutre la più grande diffidenza nei confronti di questo tipo di fenomeni; è vero che essa insegna l'eternità, ma non accetta che la si possa vivere e che si possa entrare in comunicazione con essa.»

("I morti ci parlano", 1993 di François Brune)

La sua notorietà tra gli studiosi e curiosi delle questioni inerenti alla parapsicologia comincia soprattutto a partire dalla pubblicazione nel 1989 del suo lavoro sui presunti fenomeni di transcomunicazione strumentale con i defunti, I morti ci parlano (di cui è uscita una seconda edizione riveduta e aggiornata del 1993), ed è via via cresciuta con i lavori successivi tra i quali: In diretta dall'aldilà. La transcomunicazione strumentale: realtà o utopia scritto insieme allo scienziato Rémy Chauvin nel 1998.

I morti ci parlano, che nel frattempo è stata tradotta e pubblicata in sette lingue è divenuta un punto di riferimento per gli studiosi e appassionati del settore.

La macchina del tempo[modifica | modifica wikitesto]

Una delle più recenti pubblicazioni di Brune riguarda la possibilità di osservare il passato attraverso una macchina detta cronovisore. Brune afferma che l'interesse per questo tema ha origine da un incontro avuto molti anni prima con lo scienziato oltre che religioso, padre Pellegrino Ernetti il quale era stato, tra l'altro, collaboratore di padre Agostino Gemelli all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in qualità di fisico. Padre Ernetti a suo tempo gli avrebbe parlato di un progetto pensato e messo a punto anni addietro insieme ad altri eminenti scienziati internazionali tra cui l'italiano Enrico Fermi e il tedesco Von Braun, su un'ipotetica macchina del tempo di cui era stato messo al corrente lo stesso papa. Da questo scenario prende le mosse Il nuovo mistero del Vaticano. La macchina del tempo del 2002 in cui il religioso francese conduce un'indagine su una scoperta ai limiti della fantascienza, ovvero il cronovisore e la sua storia.

Il padre François Brune e il professore Rémy Chauvin, durante il primo congresso internazionale dedicato alla transcomunicazione intrumentale — e anche conosciuta come fenomeno delle voci elettroniche — che si è tenuto in Francia, a Versailles, il 26-27 marzio 1994.

Attualmente dirige una collana sul tema La vita e l'aldilà per l'editore Robert Laffont.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Pour que l'homme devienne Dieu (1983)
  • I morti ci parlano (1989), Reverdito Editore
  • In diretta dall'aldilà. La transcomunicazione strumentale: realtà o utopia (con Rémy Chauvin, 1998)
  • Il nuovo mistero del Vaticano. La macchina del tempo (2002)
  • Cronovisore (2002), Edizioni Mediterranee

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN56635805 · ISNI (EN0000 0001 0903 7174 · LCCN (ENn2002108882 · GND (DE121358615 · BNF (FRcb120855925 (data) · WorldCat Identities (ENn2002-108882