François-Édouard Picot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
François-Edouard Picot, ca.1865

François-Édouard Picot (Parigi, 17 ottobre 1786Parigi, 15 marzo 1868) è stato un pittore e insegnante francese durante la monarchia di luglio, dipingendo soggetti mitologici, religiosi e storici.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto di Nicolas-Pierre Tiolier

Allievo di François-André Vincent e di Jacques-Louis David, ottenne il secondo gran Prix de Rome nel 1811. Dopo il soggiorno romano, espose nel Salon di Parigi del 1819 Amore e Psiche e dipinse La morte di Zafira per la chiesa parigina di Saint-Séverin. Eletto membro dell'Académie des Beaux-Arts nel 1836, continuò a esporre i suoi quadri al Salon fino al 1839. Decorò con Hippolyte Flandrin la chiesa di Saint-Vincent-de-Paul di Parigi e realizzò dipinti e affreschi per il Louvre, il castello di Versailles e il palazzo del Luxembourg.

Insieme pittore di storia, di genere e ritrattista, Picot fu apprezzato tuttavia più per i suoi meriti d'insegnante che per il suo talento di pittore. Tra i suoi tanti allievi si ricordano:

Paul Léon Aclocque, Theodor Aman, Léon Belly, Jean-Achille Benouville, William Bouguereau, Ulysse Butin, Alexandre Cabanel, Victor Étienne Cesson, Charles-Antoine Flajoulot, Georges Clairin, Charles Alexandre Crauk, Gustave Droz, Félix-Henri Giacomotti, Gustave Guillaumet, Jean-Jacques Henner, Jozef Israëls, Jules Eugène Lenepveu, Émile Lévy, Henri-Léopold Lévy, Gustave Moreau, Victor Mottez, Alphonse de Neuville, Isidore Pils, Jean-Georges Vibert, Fritz Zuber-Bühler, Édouard Cibot, Édouard Sain, Charles-Alexandre Coëssin de la Fosse, Alexander Jacques Chantron e per poco tempo Victorin de Joncières, divenuto in seguito famoso come compositore e critico musicale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

François-Édouard Picot, Leda (1832).
  • L'Amour et Psyché (Amore e Psiche, 1817)
  • Ritratto di Adélaïde-Sophie Cléret (c.1817)
  • Ritratto di Nicholas-Pierre Tiolier (c. 1817)
  • L'Annunciazione
  • La morte di Sapphira (1819) Chiesa di Saint Séverin.
  • Due soffitti nel Louvre (Musée des Antiques)
  • Couronnement de la Vierge (Incoronazione della Vergine (Notre-Dame de Loretto)
  • L'Etude et le Génie dévoilent l'antique Egypte à la Grèce (Lo Studio e il Genio rivelano l'antico Egitto e la Grecia, 1827)
  • Cybèle protège contre le Vésuve les villes de Stabiae, Herculanum, Pompéi et Résina (Cibele protegge dal Vesuvio le città di Stabia, Ercolano, Pompei e Resina, 1832)
  • Léda (1832)
  • L'assedio di Calais, (1838)
  • Peste de Florence (Grenoble Museum)

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34726702 · ISNI (EN0000 0000 6661 716X · Europeana agent/base/50080 · GND (DE117687111 · BNF (FRcb149623166 (data) · ULAN (EN500027989 · CERL cnp01386988 · WorldCat Identities (ENviaf-34726702