Folkestone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Folkestone
parrocchia civile
Folkestone – Veduta
Folkestone – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera del Regno Unito Regno Unito
   Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra
RegioneSud Est
Contea Kent
DistrettoShepway
Territorio
Coordinate51°05′N 1°10′E / 51.083333°N 1.166667°E51.083333; 1.166667 (Folkestone)
Abitanti46 698 (2011)
Altre informazioni
Cod. postaleCT18, CT19, CT20, CT50
Prefisso01303
Fuso orarioUTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Folkestone
Folkestone
Sito istituzionale

Folkestone è una città dell'Inghilterra sud-orientale situata nella contea del Kent e affacciata sullo stretto di Dover.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'area dove sorge la città fu abitata fin dai tempi più antichi: nelle vicinanze, infatti, sono state trovate rovine romane, normanne e Sassoni. Nel Medioevo la città fu associata alla vicina Dover e nel 1621 ricevette il permesso di costruire un proprio porto. Durante la Seconda guerra mondiale la città fu seriamente danneggiata dall'artiglieria tedesca e dai bombardamenti aerei.

Oggi Folkestone è una delle località turistiche più importanti dell'Inghilterra e dal suo porto ormai non partono più i traghetti che collegano l'isola al continente. La città possiede ampie spiagge in ciottoli e una celebre chiesa, come quella di St. Mary and St. Eanswythe, costruita nel XIII secolo sulla sommità di un'aspra parete rocciosa.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

L'artista Banksy, nel 2014, ha realizzato il graffito Art Buff a Payers Park.[1]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La città è capolinea inglese del Tunnel della Manica, il tunnel che collega il Regno Unito al resto del continente attraverso il canale della Manica.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Banksy mural returned to Folkestone after legal battle, 21 ottobre 2015. URL consultato il 14 ottobre 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN136090638 · LCCN (ENn84080071 · GND (DE4086509-5 · J9U (ENHE987007562377905171 · WorldCat Identities (ENlccn-n84080071
  Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Regno Unito