Firestorm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Firestorm
Firestorm sulla copertina Wonder Woman n. 0, disegnato da Marlo Alquiza
Firestorm sulla copertina Wonder Woman n. 0, disegnato da Marlo Alquiza
Universo Universo DC
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Ronald "Ronnie" Raymond[1]
  • Professor Martin Stein
Autori
Editore DC Comics
1ª app. marzo 1978
1ª app. in Firestorm the Nuclear Man n.1
Sesso Maschio
Ronald Raymond
Lingua orig. Inglese
Alter ego

Firestorm I

Autori
Editore DC Comics
1ª app. marzo 1978
1ª app. in Firestorm the Nuclear Man n.1
Sesso Maschio
Abilità
  • Capacità di risistemare la struttura atomica e molecolare delle cose
  • Può alterare la densità degli oggetti, compreso il suo corpo, e renderli intangibili
  • Può lanciare dardi di energia nucleare
  • Volo
  • Capacità di assorbire le esplosioni e le radiazioni nel suo corpo senza subire danni
Martin Stein
Lingua orig. Inglese
Alter ego

Firestorm II

Autori
Editore DC Comics
1ª app. 1990
1ª app. in Firestorm Vol.2, n.100
Sesso Maschio
Abilità

Firestorm è un personaggio dei fumetti creato da Gerry Conway (testi) e da Al Milgrom (disegni), pubblicato dalla DC Comics. Ha fatto la sua prima apparizione su Firestorm n. 1 (marzo 1978).

Il Firestorm originale è famoso per la sua identità doppia integrata. Lo studente liceale Ronald Raymond e il fisico vincitore di un Premio Nobel Martin Stein vengono coinvolti in un incidente nucleare che permette loro di fondersi nell' "uomo nucleare" Firestorm. Poiché Stein era svenuto durante l'incidente, è Raymond a controllare i movimenti di Firestorm, mentre Stein rimane come una voce assennata all'interno della sua mente. Il punzecchiamento tra i due è una caratteristica delle loro avventure.

Storia editoriale[modifica | modifica sorgente]

La prima serie di Firestorm ebbe vita breve. Comunque The Fury of Firestorm, successivamente re-intitolata Firestorm: the Nuclear Man, durò dal 1982 fino al 1990. Prese il via come una serie simile a quella dell'Uomo Ragno con il teenager Raymond che si adatta al suo nuovo ruolo e in seguito fa ricerche nel campo della corsa agli armamenti nucleari e sul ruolo di Firestorm come "elementale".

Una nuova serie di Firestorm è iniziata nel 2004 con un nuovo personaggio, il teen ager afroamericano Jason Rusch, che ha preso il posto di Ronald Raymond, morto nella miniserie Crisi d'identità (Identity Crisis); come Spiderman, anch'egli ha un senso dello humor che usa spesso per mascherare le sue insicurezze.

Durante la saga La notte più profonda Ronald Raymond viene resuscitato come membro del Corpo delle Lanterne Nere.

Firestorm è stato un bene della DC abbastanza famoso e il personaggio è stato un membro della sua squadra "all-star" (la Justice League of America) e, per due stagioni, del suo adattamento a cartone animato degli anni settanta/ottanta dal nome I Superamici.

Secondo un articolo che è comparso su Wizard[senza fonte], Firestorm è il nono supereroe più potente, sopra Hulk e meno del Professor X.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Ronald Raymond/Martin Stein[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'incidente che ha portato alla sua creazione dei suoi poteri, Firestorm ha iniziato a sorvegliare New York dalle minacce rappresentate da Multiplex (venuto alla luce nello stesso incidente nucleare che ha dato vita a Firestorm) e Killer Frost. La serie del 1978 venne interrotta improvvisamente a causa di una serie di tagli all'interno della casa editoriale (la cosiddetta "DC Implosion") e il quinto episodio (il primo di una storia a più episodi) fu l'ultimo ad essere distribuito, mentre il sesto venne incluso nella Cancelled Comics Cavalcade. Lo sceneggiatore Conway aggiunse il personaggio di Firestorm nella serie Justice League of America.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Firestorm possiede grandi poteri, come il volo, una forza sovrumana e il controllo sulla materia. Si distingue inoltre anche visivamente per la sua capigliatura fiammeggiante e un costume caratteristico di colore rosso e giallo.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Firestorm è apparso nelle serie a cartoni animati trasmesse da ABC Super Friends: The Legendary Super Powers Show e The Super Powers Team: Galactic Guardians (le ultime due serie dei Superamici). Mark L. Taylor doppiò Ronnie Raymond mentre la voce di Martin Stein era di Olan Soule. Firestorm doveva essere uno degli innumerevoli personaggi ospiti di Justice League Unlimited, trasmesso da Cartoon Network, ma alla fine non comparve. Fu avanzata l'ipotesi che la DC non avesse voluto confondere i potenziali nuovi lettori presentando quasi simultaneamente due nuove versioni di Firestorm, considerato il rilancio – praticamente contemporaneo – del personaggio nella nuova versione con Jason Rusch. Comunque Dwayne McDuffie affermò in Wizard n. 197 che avrebbe usato la versione con Ronnie e Stein per la serie. Apparve nei numeri 3 e 16 della serie a fumetti della Justice League Unlimited. Avrebbe dovuto essere il personaggio centrale dell'episodio The Greatest Story Never Told, ma venne rimpiazzato da Booster Gold[2]. Appare anche nella serie Batman: The Brave and the Bold, nella forma costituita da Martin Stein e Jason Rusch.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sia in congiunzione con Stein o con Mikhail Arkadin o da solo.
  2. ^ The Greatest Story Never Told

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]