Fholks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fholks
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock progressivo
Beat
Periodo di attività musicale1966 – 1972
EtichettaDischi Ricordi

I Fholks erano un gruppo musicale formatosi a Roma nel 1965 col nome di Condors, su iniziativa di Claudio Baldassarri (chitarra) e Carlo Bruno (basso) successivamente sostituito da Pierfranco Pavone.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Della seconda formazione, che assume la denominazione Folks per accompagnare il cantautore Roby Crispiano, che dopo un anno e dopo numerose serate in tutta Italia e partecipando anche al Cantagiro di Ezio Radaelli, sempre con Roby Crispiano, Claudio Baldassarri e Pierfranco Pavone decidono di lasciare il cantautore per formare un proprio gruppo. Ai primi due si aggiungono, oltre ad una ‘H' nel nome, il cantante Henryk Topel detto "Nene" e il batterista Ruggero Stefani (già con le Pupille), entrambi provenienti dai Naufraghi. Con questa formazione i Fholks suonano con regolarità al Piper Club dove aprono i concerti dei Pink Floyd il 18 e 19 aprile 1968 e al Titan Club di Massimo Bernardi. Qui vengono notati da Jimi Hendrix che, oltre ad esibirsi in jam session con loro, li vuole come spalla nella seconda giornata dei concerti che il chitarrista nero e la sua Experience tengono al Teatro Brancaccio di Roma il 25 e 26 maggio 1968. Prima di lasciare Roma Jimi disse ai ragazzi che li avrebbe voluti con lui nella sua tournée negli U.S.A, che si sarebbe tenuta nell'estate dello stesso anno. Richiesta che non fu possibile accettare perché nessuno di loro era in possesso del passaporto, e così a malincuore dovettero rinunciare ad una grandissima opportunità per la loro carriera.

A inizio '69 partecipano al 1° Cantapaiper, carrozzone guidato da Eddie Ponti in giro per l'Italia, con Primitives, Four Kents, Iskra e i Tombstones e altri artisti. Nel frattempo entra a far parte nel gruppo Enzo Volpini (tastiere e hammond). Successivamente, Claudio Baldassarri (chitarra) lascia il gruppo negli ultimi mesi del 1969, sostituito da Pericle Sponzilli. Questo quintetto incide l'unica testimonianza in vinile, un 45 giri uscito nel 1971 per la Ricordi, prodotto da Maurizio Vandelli venuto appositamente a Roma per vedere ed ascoltare il gruppo nella formazione originale che aveva tanto entusiasmato Hendrix. Questo avvenne a Roma nell'estate 1969 alle Piscine del Foro Italico di Roma dove i Fholks si esibivano.

Dopo il singolo, Volpini viene sostituito da Federico Troiani mentre Baldassarri forma i Crisalide, supergruppo con Baldassarri alla chitarra, Carlo Bruno al basso (ex Panna Fredda), Pino Ballarini alla voce (ex Poema, poi col Rovescio della Medaglia) e Roberto Senzasono alla batteria (ex di Ricky Shayne, Baronetti e Franco & i Boa Boa). Il gruppo si sciolse dopo appena un anno. Con questa seconda formazione i Fholks partecipano con successo ai maggiori festival pop del periodo (Caracalla '70 e '71, Viareggio '71) e poi – con l'ultimo innesto di Senzasono al posto di Ruggero Stefani – si tramutano nel gruppo pop Reale Accademia di Musica che incide due album. Stefani suonerà nell'Uovo di Colombo, nell'Equipe 84 e negli Alunni del Sole, gruppo in cui milita tuttora.

I Folks appaiono mentre suonano in un locale di Roma, il Calesse, nel film Così, così... più forte, dramma erotico diretto nel 1970 da Luigi Petrini con interpreti Susanna Levi, Margaret Chaplin e Alessandro Masselli.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

45 giri[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessio Marino, "BEATi voi! Interviste e riflessioni con i complessi degli anni '60 e '70", vol. 5 (ottobre 2010), ed. I Libri della Beat boutique 67, Viguzzolo, 2010 (foto e informazioni sul complesso durante le riprese del film "Così così... più forte")
  • Claudio Pescetelli, Una generazione piena di complessi, editrice Zona, Arezzo, 2006; alla voce Fholks, pagg. 55-56
Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo