Fakhra Younas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fakhra Younas (Karachi, 1979 o 1980 – Roma, 17 marzo 2012) è stata una scrittrice e ballerina pakistana, autrice dell'opera autobiografica Il volto cancellato.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Younas ha subito, nel 2005, una forma di violenza che è diffusa nella condizione sociale della donna in paesi asiatici come il Pakistan, l'Afghanistan, il Nepal e l'India, cioè quella di essere sfigurata con l'acido dal marito geloso. Grazie all'aiuto di alcune persone, Younas si è poi recata in Italia dove è stata curata all'Ospedale Casilino di Roma ed è stata aiutata dall'associazione Smileagain.

Fakhra Younas ha scelto di raccontare la sua storia nel libro autobiografico Il volto cancellato, attraverso cui intende dare forza e coraggio a tutte quelle ragazze che come lei subiscono soprusi.

Si è uccisa il 17 marzo 2012 lanciandosi dal sesto piano di una palazzina di Tor Pagnotta, alla periferia di Roma.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34770142 · ISNI (EN0000 0000 0188 9615 · BNF (FRcb15563187v (data) · WorldCat Identities (ENviaf-34770142