Esposizione delle conquiste dell'economia nazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 55°49′47″N 37°37′56″E / 55.829722°N 37.632222°E55.829722; 37.632222

Esposizione delle conquiste dell'economia popolare. Sullo sfondo il padiglione centrale.

L'Esposizione delle conquiste dell'economia popolare (in russo: Выставка достижений народного хозяйства, ВДНХ?, traslitterato: Vystavka dostiženija narodnogo chozjajstva, VDNCh) è una fiera-esposizione commerciale permanente di Mosca, sita nel quartiere Ostankinskij nel nord-est della città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Centro è membro delle associazioni International Union of Exhibitions and Fairs (IUEF) (« Unione Internazionale di fiere ed esposizioni ») dal 1991 e di The Global Association of the Exhibition Industry (IFU) (Associazione mondiale delle esposizioni) dal 1997.

L'antica Esposizione delle realizzazioni dell'economia nazionale (VDNKh), in russo Выставка Достижений Народного Хозяйства (ВДНХ), divenuta VVC, fu, ai tempi dell'Unione Sovietica, una delle principali attrazioni turistiche della città. Creato nel 1939, questo sito fu in origine un grande parco di esposizione agricola, e 20 anni dopo, venne trasformato da Krusciov in un parco in onore dei risultati economici, scientifici e tecnologici del paese. Dopo la disintegrazione dell'Unione Sovietica, nel 1991, i diversi padiglioni sono stati rilevati da aziende private. Più di 70 di essi sono stati trasformati in stand espositivi per prodotti industriali.

Passeggiando sul sito, è possibile vedere le sculture per le quali il VDNCh era famoso. Il principale ingresso del parco è un arco trionfale sormontato dalle figure di un conducente di trattore e di un contadino di una fattoria collettiva.

Sul Prospekt Mira, il viale che conduce al Centro, si trova l'hotel Cosmos e la statua allegorica a L'operaio e la kolchoziana. I personaggi marciano verso l'avvenire, tenendo in mano una falce e un martello (simboli del mondo operaio e agricolo). Scolpita da Vera Moukhina, fu creata per il padiglione dell'Unione Sovietica all'Esposizione internazionale di Parigi del 1937.

Il termine VDNCh era ancora usato, particolarmente come nome della stazione VDNKh della metropolitana di Mosca adiacente al Centro.

Museo "Buran"
Oceanario "Moskvarium"

Nel novembre 2013 la Duma di Mosca ha acquistato su direttiva del Presidente della Federazione russa le azioni del Centro espositivo panrusso VVC, la Direzione del complesso è stata sostituita da nuovi dirigenti. La municipalità ha stanziato 3 miliardi di rubli per la realizzazione di lavori preliminari alla restaurazione. Il 14 maggio 2014 al complesso è stato restituito il nome originale, VDNKh. Nell'aprile-maggio dello stesso anno sono stati rimossi tutti gli edifici, cartelloni pubblicitari e attività private illegali. Gli edifici illegali che sono stati abbattuti durante quel periodo sono 300. I lavori di restauro iniziati nel 2014 sono oggi il progetto più imponente di riqualificazione a Mosca. Le barriere architettoniche che separavano l'Esposizione delle conquiste dal Parco Ostankinskij sono state rimosse, creando un unico spazio ricreativo ed espositivo. Lo shuttle Buran è stato spostato dal Parco Gorkij al VDNKh, ed è stato costruito un museo dedicato al programma degli shuttle sovietici adiacente allo spazioplano. Il transito dei veicoli privati sul territorio del complesso è stato limitato, mentre è stato completamente vietato l'ingresso di vetture civili durante i giorni festivi. Durante l'estate sono comparse delle stazioni di affitto di biciclette, roller, golf-cart e altri mezzi non inquinanti. I punti di vendita alimentare illegale che durante il precedente periodo di vita avevano invaso il complesso sono stati distrutti e sostituiti da moderne gelaterie, fast food e negozi. Nell'estate del 2014 sono terminati lavori di restauro dei padiglioni "Ucraina", "Scienze motorie e sport" e "Cosmo", del Teatro Verde e delle fontane del padiglione 66 "Uzbekistan-Cultura", che erano rimaste inattive per oltre 30 anni.

Il 5 agosto 2015 sul territorio del complesso è stato inaugurato il più grande oceanario d'Europa, Moskvarium (in russo Москвариум). Il 3 marzo 2016 il Tribunale Arbitrario di Mosca ha imposto al complesso di smantellare il parco divertimenti e la ruota panoramica "Mosca 850", in quanto costruiti durante l'esistenza del Centro espositivo panrusso (VVC) e quindi considerati pericolosi. Nello stesso anno ha iniziato la sua attività commerciale il "Porto in VDNKh", (in russo Порт на ВДНХ), un complesso ricreativo con piscine, bar e discoteca.

Il 12 aprile 2018 è stato inaugurato il rinnovato padiglione "Cosmo", allestito con esemplari di veicoli spaziali sovietici e russi e cluster interattivi, chiamato per questo motivo "Centro per la Cosmonautica e l'Aviazione". Nel 2018 sono iniziati i lavori di "riqualificazione dello spazio circostante l'Esposizione delle conquiste dell'economia nazionale", vale a dire il quartiere Ostankinskij. Si sono sostituite le tubature sotterranee dell'isolato, si è rinnovato il manto del marciapiede sostituendo il rivestimento in piastrelle a quello in cemento, si sono sostituiti i vecchi lampioni, si sono cambiate le fermate dei trasporti pubblici, si sono piantati degli alberi lungo il marciapiede e si sono aperti dei locali in prossimità dell'ingresso principale del complesso.

Anno Nome Nome in russo
2014- Esposizione delle conquiste dell'economia nazionale (VDNCh) Выставка Достижений Народного Хозяйства (ВДНХ)
1992-2014 Centro espositivo panrusso (VVC) Всероссийский выставочный центр (ВВЦ)
1959-1992 Esposizione delle conquiste dell'economia nazionale (VDNCh) Выставка Достижений Народного Хозяйства (ВДНХ)
1939-1954 Esposizione agricola dell'unione (VSChV) Всесоюзная Сельско-Хозяйственная Выставка (ВСХВ)

Complesso architettonico[modifica | modifica wikitesto]

  1. Padiglione Centrale
  2. Padiglione "Educazione Popolare"-"Caucaso Settentrionale"
  3. Padiglione "Kirghizistan"
  4. Padiglione "Fisica"-"Lettonia"
  5. Padiglione "Abcasia"
  6. Padiglione "Semi"
  7. Padiglione "Giovani Naturalisti"
  8. Padiglione "Giovani Tecnici"
  9. Padiglione "Standard"-Moldavia"
  10. Padiglione "Metallurgia"-"Kazakistan"
  11. Padiglione "Esposizione delle organizzazioni sindacali"-"Georgia"
  12. Padiglione "Sanità"-"Armenia"
  13. Padiglione "Informatica"-"Azerbaijan"
  14. Padiglione "Apparecchiature radiofoniche e comunicazione"-"Regione del Volga"
  15. Padiglione "Meteorologia"
  16. Padiglione "Industria Forestale"
  17. Padilgione "Bielorussia"
  18. Padiglione "Industria Chimica"
  19. Padiglione "Industria del gas"
  20. Padiglione "Viticoltura e Giardinaggio"
  21. Padiglione "Industria del Gas"
  22. Padiglione "Trasporti"
  23. Padiglione "Scienze Motorie e Sport"
  24. Padiglione "Apicoltura"
  25. Padiglione "Floricoltura e Rinverdimento"
  26. Padiglione "Industria Microbiologica"
  27. Padiglione "Geologia"
  28. Padiglione "Cosmo"
  29. Padiglione "Tabacco"
  30. Padiglione "Museo del Cinema"
  31. Padiglione "Avicoltura"
  32. Padiglione "Pesca"
  33. Padiglione "Allevamento di cavalli/1"
  34. Padiglione "Allevamento di cavalli/2"
  35. Padiglione "Allevamento di cavalli/maneggio"
  36. Padiglione "Allevamento di cavalli/3"
  37. Padiglione "Allevamento di conigli"
  38. Padiglione "Economia e Organizzazione del Complesso Agricolo"
  39. Padiglione "Suinicoltura"
  40. Pavdiglione "Ovicoltura"
  41. Padiglione "Industria del latte"
  42. Padiglione "Industria della carne"
  43. Padiglione "Bovini"
  44. Padiglione "Elettrificazione"
  45. Padiglione "Museo storico La mia Russia-Storia"
  46. Padiglione "Agricoltura"-"Ucraina"
  47. Padiglione "Grano"-"Oblast' di Mosca, di Tula e di Rjazan'"
  48. Padiglione "Cooperativa di Consumo"-"Oblast' del Tchernozem Centrale"
  49. Padiglione "CentroSoyuz"
  50. Padiglione "Materiali da costruzione"
  51. Padiglione "Riparazione Veicoli"
  52. Padiglione "Ottica"-"Leningrado e regioni nord-occidentali"
  53. Padiglione "Cultura"-"Uzbekistan"
  54. Padiglione "Stampa sovietica"-"Karelia"
  55. Padiglione "Armenia"
  56. Padiglione "Centro Espositivo Speciale"
  57. Padiglione "Mosca"
  58. Padiglione "Energia Atomica"
  59. Padiglione Espositivo

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN129040238 · LCCN (ENn83030561