Elezioni parlamentari in Estonia del 1932

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni parlamentari in Estonia del 1932
Stato Estonia Estonia
Data 23 maggio
Konstantin Päts.jpg Jaan Tonisson1928.jpg
Leader Konstantin Päts Jaan Tõnisson August Rei
Partito Partito dei Contadini Partito Nazionale di Centro Partito Socialista dei Lavoratori Estoni
Voti 199.035
39,08 %
110.662
22,1 %
104.662
20,9 %
Seggi 42 23 22
Anziano Capo di Stato
Karl August Einbund
Left arrow.svg 1929 1938 Right arrow.svg

Le elezioni parlamentari in Estonia del 1932 si svolsero tra il 21 e il 23 maggio 1932. Prima di queste elezioni ci furono grandi cambiamenti nel panorama politico.

Il Partito dei Contadini (principalmente costituito da anziani contadini ed agricoltori, notoriamente più conservatore ed appartenente all'ala destra) e il Partito dei Coloni (agricoltori patrioti di centro o di sinistra) unirono le forze in un unico partito chiamato Partito dei Contadini Uniti (nome non ufficiale).

Le forze centriste (principalmente Unione Popolare Estone, Partito Cristiano Democratico Estone, Partito Laburista Estone e vari gruppi economici) formarono anch'essi una grande coalizione ed un nuovo partito chiamato Partito Nazionale di Centro.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Dati affluenza[modifica | modifica wikitesto]

  • Votanti eleggibili: 737.930 (senza i militari)
  • Affluenza: 495.313 (67.1%) (+ 8587 voti dei militari)
  • Voti non validi: 3.388 (con militari); 0,7%
  • Voti validi: 500.512; 99,3%

Primi tre partiti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Partito dei Contadini e Partito dei Coloni, ala destra, guidato da Konstantin Päts, con il 39,8% dei voti si aggiudicarono 42 seggi su 100.
  2. Partito Nazionale di Centro, guidato da Jaan Tõnisson, centro democratico, con il 22,1% dei voti si aggiudicò 23 seggi su 100.
  3. Partito Socialista dei Lavoratori Estoni, guidato da August Rei, sinistra moderata, con il 20,9% dei voti si aggiudicò 22 seggi su 100.

Considerazioni sul voto[modifica | modifica wikitesto]

Come stava avvenendo nel resto dell'Europa e in risposta alla rivoluzione russa, anche in Estonia, iniziavano ad affermarsi sempre più i partiti di destra, che godevano di un ampio consenso.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]