Eleazario da Sabrano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il santo omonimo, vedi Sant'Elzearo da Sabrano.
Eleazario da Sabrano
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Bishop).svg
Nominato vescovo 5 settembre 1373 da papa Gregorio XI
Creato cardinale 18 settembre 1378 da papa Urbano VI
Deceduto 8 agosto 1381

Eleazario (Elzearo) da Sabrano, in francese Elzéar de Sabran (... – 8 agosto 1381), è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Guglielmo da Sabrano e di Francesca dei conti di Celano, nacque da una nobile famiglia di origine francese che era scesa nel regno di Napoli a seguito di Carlo I d'Angiò e che aveva ottenuto in feudo la contea di Ariano ed altri territori, soprattutto in Abruzzo: un suo zio omonimo fu terziario francescano e venne canonizzato nel 1369 da papa Urbano V.

Il 5 settembre 1373 venne eletto vescovo di Chieti: sostenitore di papa Urbano VI, nel 1378 venne deposto dalla regina Giovanna I d'Angiò, che appoggiava l'antipapa avignonese Clemente VII.

Urbano VI lo innalzò alla dignità cardinalizia nel concistoro del 18 settembre 1378, gli assegnò il titolo di Santa Balbina e lo scelse come Penitenziere Maggiore. Fece parte della commissione cardinalizia che si occupò dell'introduzione della causa di canonizzazione di Brigida di Svezia.

Morì l'8 agosto 1381.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Cardinale presbitero di Santa Balbina Successore CardinalCoA PioM.svg
Simon d'Armentières 1378 - 1381 Bandello Bandelli