Eleazario da Sabrano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il santo omonimo, vedi Sant'Elzearo da Sabrano.
Eleazario da Sabrano
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Bishop).svg
 
Nominato vescovo5 settembre 1373 da papa Gregorio XI
Creato cardinale18 settembre 1378 da papa Urbano VI
Deceduto8 agosto 1381
 

Eleazario (Elzearo) da Sabrano, in francese Elzéar de Sabran (... – 8 agosto 1381), è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Guglielmo da Sabrano e di Francesca dei conti di Celano, nacque da una nobile famiglia di origine francese che era scesa nel regno di Napoli a seguito di Carlo I d'Angiò e che aveva ottenuto in feudo la contea di Ariano e altri territori, soprattutto in Abruzzo: un suo zio omonimo fu terziario francescano e venne canonizzato nel 1369 da papa Urbano V.

Il 5 settembre 1373 venne eletto vescovo di Chieti: sostenitore di papa Urbano VI, nel 1378 venne deposto dalla regina Giovanna I d'Angiò, che appoggiava l'antipapa avignonese Clemente VII.

Urbano VI lo innalzò alla dignità cardinalizia nel concistoro del 18 settembre 1378, gli assegnò il titolo di Santa Balbina e lo scelse come Penitenziere Maggiore. Fece parte della commissione cardinalizia che si occupò dell'introduzione della causa di canonizzazione di Brigida di Svezia.

Morì l'8 agosto 1381.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]