Discussione:Stefano Delle Chiaie (politico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fuga in Spagna[modifica wikitesto]

Nella sezione relativa alla fuga/espatrio in Spagna, la voce così com'è ora presenta le parole del soggetto in questione come se si trattasse di verità, o per lo meno le presenta in modo ambiguo. Secondo me si deve evidenziare il fatto che si tratti del punto di vista dello stesso Delle Chiaie. Dire "Secondo quanto poi raccontato dallo stesso Delle Chiaie avrebbe ricevuto una soffiata circa l'intenzione di incastrarlo pertanto espatriò in Spagna" è ambiguo: non si capisce se la parte finale "pertanto espatriò in Spagna" sia nelle parole sue (suo punto di vista) o un commento di WP (certezza storica). Ci vuole, secondo me, o una citazione virgolettata (sarebbe la cosa migliore) oppure correggere almeno l'ultima parte con "e pertanto sarebbe espatriato", al condizionale, modifica che farebbe capire che si tratta ancora di discorso indiretto. Il passato remoto invece indica certezza. --Antifag91 (msg) 11:39, 9 mag 2012 (CEST)

Mi scuso innanzitutto pichè probabilmente non potrò risponderti in maniera solerte. Sulla prima parte siamo d'accordo mi sembra. Sulla terminiologia espatrio: il termine è corretto ed NPOV poichè Delle Chiaie in quel momento ma anche per alcuni anni a venire non fu indagato tanto che "espatriò" con i propri documenti senza fuggire (ovvero, non ha passato la frontiera nottetempo nascostamente dalle forze dell'ordine). Fugge da qualcosa chi è inseguito da un mandato di cattura ma chi si "trasferisce all'estero", metti anche perchè teme che prima o poi possa essere spiccato un mandato di cattura non sta fuggendo forse potrei pensare a un "riparare all'estero".--Jose Antonio (msg) 13:45, 9 mag 2012 (CEST) Ho testato alcune modifiche in tal senso--Jose Antonio (msg) 14:22, 9 mag 2012 (CEST)

Morte di Paolo Rossi[modifica wikitesto]

Rimosso paragrafo sull'omicidio di Paolo Rossi dato che morì nel corso di un tafferuglio avvenuto con Primula Goliardica e non con Avanguardia Nazionale. "Mentre distribuiva volantini di propaganda, fu coinvolto con i suoi compagni in un tafferuglio provocato da studenti di Primula Goliardica, che protestavano per presunti brogli elettorali[1][2]. Paolo Rossi, spinto, cadde dalle scale riportando ferite che ne provocarono la morte nella notte."--Jose Antonio (msg) 12:13, 3 ott 2012 (CEST)

Dalle sentenze[modifica wikitesto]

Nella sentenza ordinanza Italicus bis, il giudice istruttore Leonardo Grassi, nel dichiarare che non deve procedere nei confronti di Delle Chiaie, scrive: A conclusione di questo capitolo riservato alla posizione di Stefano Delle Chiaie è da richiamare, ancora una volta, quel passo delle sue dichiarazioni in cui Vinciguerra afferma:

".. dico che Stefano è fuori, nel senso che non è in carcere, perché l'ho difeso io. Ora in me non ha più un difensore ma nemmeno lo accuso..." (Vincenzo Vinciguerra al G.I., 9.11.1990)[3].

Delle Chiaie, al momento in cui tornò in Italia dopo più di un decennio da latitante il 31.3.1987, aveva numeroso materiale di interesse per le indagini. A riguardo scrive il giudice Leonardo Grassi nella sentenza Italicus bis:

Delle Chiaie si sente portatore del compito storico di liberare la destra - o almeno A.N. - dal sospetto di stragismo da cui è gravata (ciò lo afferma peraltro in modo esplicito) e per assolvere questo compito non può far altro che chiamare in causa - ma con prudenza per quanto possibile senza compromettere definitivamente nessuno - i vecchi complici delle campagne di provocazione e di disinformazione, i comprimari della strategia stragista, coloro che hanno coperto i colpevoli, deviato le indagini. Nel far ciò ha naturalmente buon gioco, perché uomini delle Istituzioni, nel corso degli anni si sono effettivamente succeduti a deviare le indagini e a proteggere i responsabili delle stragi. E' tenuto conto di questa premessa che occorre valutare la documentazione sequestrata a Delle Chiaie e gli squarci di verità che in essa si possono cogliere[4].

Nei documenti gli inquirenti hanno trovato notazioni riguardanti fatti per cui Delle Chiaie era indagato o imputato. Una di queste riguarda la strage dell'Italicus:

"L'anno della provocazione (74)!..

Italicus (Gauchi e massoni)

L'industriale di Milano, Degli Innocenti-La Bruna - i mandanti (?) del '74".

Su questi appunti Vincenzo Vinciguerra ha dichiarato:

Mi viene nuovamente fatto presente che nei documenti a suo tempo sequestrati a Stefano Delle Chiaie vi è un’annotazione in cui si accosta la strage dell’Italicus a Cauchi e alla massoneria. Questo è un punto dolente. È evidente che Delle Chiaie, con quella notazione, intendeva dire quello che ha scritto. Posso solo precisare che Delle Chiaie si riferisce alla Massoneria di Piazza del Gesù. C’erano rapporti fra Stefano Delle Chiaie ed appartenenti alla Massoneria. Ricordo che Mario Tilgher era massone e che Saccucci era massone, inoltre Delle Chiaie aveva un rapporto personale e diretto con l’avv. Minghelli[5].

Enorme paragrafo giudiziario in cui faziosamente si inseriscono senza contradditorio testimonianze a carico risultate giudiziariamente o elusive o false--Jose Antonio (msg) 23:12, 16 gen 2014 (CET)

Dalle sentenze[modifica wikitesto]

ho rimesso il paragrafo della sentenza Italicus bis, per due motivi: in primis riporta materiale documentale trovato in possesso a Delle Chiaie. Secondo la testimonianza di Vinciguerra (sempre nella sentenza) non è smentita in nessun ambito processuale. E' un elemento riportato in diversi libri sulla P2, che si somma ad altro materiale riguardante la loggia di Gelli e la strage dell'Italicus. Poi se ci sono testimonianze contrastanti con quella di Vinciguerra, si inseriscono a fianco, così ognuno può farsi un'opinione. La voce su "Delle Chiaie" non è la versione di "Delle Chiaie" (ed è fazioso l'atteggiamento che rilevo semmai di chi vuol cancellare contenuti non in linea con le proprie idee). Questo commento senza la firma utente è stato inserito da Innocenti luca (discussioni · contributi) 04:16, 1 apr 2016.

"terrorista"?[modifica wikitesto]

Non risulta sia mai stato condannato per atti terroristici. Idraulico (msg) 11:10, 11 set 2019 (CEST)

La mancata condanna non significa che non lo sia (almeno come "in concorso"). Non nel caso di Stefano Delle Chiaie, ma altri suoi compagni sono stati riconosciuti come autori materiali, ma non più condannabili, causa il nostro peculiare sistema giudiziario ipergarantista. Vedi la voce Strage di Bologna riguardo agli altri esecutori materiali. --Skyfall (msg) 11:28, 11 set 2019 (CEST)
MA per definire terrorista qualcuno, non devi avere delle sentenze? Altrimenti è come dare dell'assassino a qualcuno senza che sia mai stato condannato. Non rischi una denuncia per diffamazione? Avrei dubbi anche su "politico", visto che non è stato mai eletto ad alcuna carica. Idraulico (msg) 11:36, 11 set 2019 (CEST)
Come definirlo, complice di terroristi? Però Massimo Morsello fu condannato comunque come terrorista, pur non partecipando materialmente in prima persona ad alcunché (a parte il fare il palo ad una rapina in una armeria). --Skyfall (msg) 11:40, 11 set 2019 (CEST)
Se non ci sono condanne e questo viveva tranquillamente in Italia, definirlo "terrorista" comporta il reato di diffamazione. Evitiamo che è meglio.--93.37.52.93 (msg) 11:46, 11 set 2019 (CEST)
Conoscere dei terroristi non fa di te un terrorista. Anche definirlo "complice di terroristi" è diffamazione in assenza di sentenze. Idraulico (msg) 11:52, 11 set 2019 (CEST)
Però ad esempio recuperò alcuni timers nell'ambito di alcuni attentati a treni. Reato andato in prescrizione (non assolto per non aver commesso il fatto). Vedi l'apposito paragrafo della voce. --Skyfall (msg) 12:38, 11 set 2019 (CEST)

Sui Timer viene riportato che non venne avviato il procedimento in quanto "in ordine ai reati di cui ai capi 16/a), 16/b), 17), 18), 19), 20) e 21) perché estinti per intervenuta prescrizione". Quindi non c'è stata una sentenza che abbia appurato che abbia commesso atti terroristici caduti però in prescrizione, ma che proprio non si è proceduto col processo (che eventualmente avrebbe potuto anche assolverlo). Idraulico (msg) 13:30, 11 set 2019 (CEST)

fonti[modifica wikitesto]

Cercavo fonti per "esponente della destra radicale e della destra spiritualista" ma quello che ho trovato sono tutte successive alla voce stessa. I giornalisti hanno copiato per il loro "coccodrillo" quello che è riportato nell'incipit. Bisogna stare attenti agli incipit di voci come questa. Idraulico (msg) 11:51, 11 set 2019 (CEST)

Note[modifica wikitesto]

  1. ^ Adalberto Baldoni, "Storia della destra, Dal postfascismo al Popolo della libertà", pag. 97
  2. ^ Nicola Rao, La fiamma e la Celtica, pagg.121-123
  3. ^ Sentenza Ordinanza Italicus bis pag 434
  4. ^ Sentenza ordinanza Italicus bis pag 80
  5. ^ Sentenza ordinanza Italicus bis pag 95