Discussione:Cuba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crystal Clear app ksirtet.png Questa voce rientra tra gli argomenti trattati dal progetto tematico sottoindicato.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Erioll world.svg Geografia
Monitoraggio incompleto.svg
C Seri problemi relativi all'accuratezza dei contenuti. Importanti aspetti del tema non sono trattati o solo superficialmente. Altri aspetti non sono direttamente attinenti. Alcune informazioni importanti risultano controverse. Potrebbero essere presenti uno o più avvisi. (che significa?)
nc Nessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
D Gravi problemi relativi alla verificabilità della voce. Molti aspetti del tema sono completamente privi di fonti attendibili a supporto. Presenza o necessità del template {{F}}. (che significa?)
B Lievi problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano alcuni file o altri sono inadeguati. (che significa?)
Note: mancano sezioni rilevanti, mancano fonti, in parte da wikificare, necessario proofreading
Monitoraggio effettuato nell'ottobre 2007


Crystal help index.png
Crystal help index.png
Wikipedia non è un blog!
L'unico modo per contribuire a questa enciclopedia è aiutarla a crescere di qualità e di oggettiva neutralità, non inserendo informazioni di dubbia rilevanza, esprimendo opinioni personali o veicolando messaggi privati.
Non capico come si possa porre la domanda se Cuba sia una dittatura o no

Tutto lo evidenzia: la presunta democrazia è solo formale, basti ricordare che Castro è comandante delle forze armate, presidente della repubblica, presidente del Consiglio dei ministri, presidente del Consiglio di stato e primo segretario dell'unico partito ammesso dalla costituzione. Il recente episodio dell'affidamento al fratello Raul dei suoi poteri indica che è una monarchia perchè, prossimo a morire a quanto si dice, ha già praticamente designato il suo successore nel fratello. Quanto alle elezioni libere ci si dimentica che si svolgono con nessuna possibilità pratica di dissenso, trattandosi di un plebiscito facilmente controllabile e non di elezioni vere e proprie, non diversamente da quanto avveniva in Italia durante il fascismo. Stampa radio e televisione sono governative, sono proibite le antenne paraboliche, ed anche l'uso individuale del computer anche se i cubani sono maestri nell'arte di arrangiarsi disubbidendo alla legge in alcuni casi col rischio che ciò comporta. Ma a ciò si rimedia con la secolare tradizione cubana della corruzione dei pubblici ufficiali per cui con qualche decina di dollari si può ottenere tutto grazie agli amici o agli amici degli amici. Il guaio è che il sistema funziona anche per gli atti dovuti dalla concessione del passaporto, all'esonero dal servizio militare. Circa l'avanguardia mondiale nel campo sanitario è bene vistare qualche ospedale o poliambulatorio medico (non esiste il medico di base)per vedere quali siano le loro condizioni igieniche. (Questo all'Avana e lascio immaginare come sarà nelle zone rurali). Mancano molti medicinali anche comuni e questo viene regolarmente imputato all'embargo americano, che d'altra parte può essere facilmente aggirato, ad esempio attraverso il Venezuela. Circa la ricerca medica anche se al turista vengono mostrati esternamente grandi edifici a ciò destinati basta verificare che sulle riviste specializzate internazionali, che sono lo strumento per giudicare il livello della ricerca, i ricercatori cubani sono assenti. Devo riconosce che se il confronto con il servizio sanitario di altri paesi dei Caraibi o dell'America centrale è favorevole a Cuba ciò non autorizza a parlare di avanguardia mondiale. Sull'alfabetizzazione si può essere d'accordo anche se già a partire dalle prime classi elementari l'indottrinamento dei giovani e l'esaltazione del castrismo sono prassi costante.

ennisa
Cuba: dittatura dispotica o regime sociale?

Beh anche se per alcuni di voi questa potrebbe essere solo una sfumatura credo che la distinzione sia netta: se tra i vari paesi sudamericani la tirannia e la regola almeno cuba soprattutto in termini di alfabetizzazione di massa, riforma agraria ed organizzazione di un sistema sanitario moderno e all'avanguanguardia mondiale..Ed e fuor di dubbio che con libere elezioni con l'embargo e l'aggressione continua da parte degli USA queste conquiste si perderebbero irrimediabilmente.. Penso che cuba debba continuare se possibile ad essere riferimento tra i paesi non allineati e nel bene o nel male raccogliere l'esperienza umana di quel paese. [1]

bruno da roma
Come vivono

Come vivono i cubani?

Sanità, scuola, vivono in pvoertà, vorrebbero lasciare l'isola, cosa pensano di Fidel Castro?
Crystal help index.png
Crystal help index.png
Wikipedia non è un forum di discussione!
Consulta la pagina Esplorare Wikipedia o fai una ricerca direttamente sull'enciclopedia. Se hai una domanda da porre non riguardante il funzionamento di Wikipedia, chiedi all'Oracolo. Se non troverai una voce che appaghi la tua curiosità, prima o poi potresti contribuire scrivendola tu! Grazie.

Data dell'arrivo di Castro a Cuba[modifica wikitesto]

Per motivi lavorativi, mi sono trovata ad ascoltare un'intervista a Gino Doné Paro, che partecipò al "desembargo" a Cuba con Castro, Guevara e altre ottanta persone. La data di cui si parla è il 2 dicembre 1956 (come si vede anche in Granma) . A parte quest'ascolto di testimonianza diretta non sono però preparata sulla storia di Cuba al punto da sentirmi libera di modificare... qualcuno più informato può intervenire? Grazie --Simona77 01:27, 14 giu 2006 (CEST)


Risoluzioni ONU[modifica wikitesto]

Dati per la tabella presi da http://www.cubaycuba.net/ONU/Cuba-ONU.html e http://cubainforma.interfree.it/2006/blocco/applet/applet.htm --Yoggysot 20:53, 9 nov 2006 (CET)

  • I numeri delle risoluzioni erano alquanto errati, corretti con i riferimenti dal PDF della risoluzione ONU (ovvero: risoluzione 62/3 del 30.10.2007) Damidalla 10:57, 19 feb 2008 (CET)

Dittatura e dittature[modifica wikitesto]

Credo che sia importante all'inizio delle voci riguardanti stati in cui c'è una dittatura, evidenziare il fatto. --StefanoSterpa 02:00, 15 nov 2006 (CET)

Almeno potevate rispondere. Perché non viene evidenziato che è una dittatura? --82.59.151.184 12:40, 15 nov 2006 (CET)

  • É uno "Stato socialista di lavoratori" come spiegato al paragrafo sull'ordinamento costituzionale. Se hai notizie diverse, forniscile e se ne discute. --Charlz 13:00, 15 nov 2006 (CET)

come è anche scritto nella voce Dittatura Freedom House classifica 44 paesi come not free coiè dittature. Al primo posto ci sono Cuba, Turkmenistan. Corea del Nord, Bielorussia e Malaysia. L'avevo anche scritto, mi sebmbra importante fare degli esempi, ma è stata annullata la mia modifica. --StefanoSterpa 21:52, 15 nov 2006 (CET)

  • E grazie che ti hanno rollbackato, hai messo la parola Dittatura all'inizio della voce, senza contestualizzare nè fornire la fonte... Inserisci (non nell'incipit, ovviamente) l'informazione dicendo che "secondo FH Cuba compare al tot posto della classifica tal dei tali", aggiungi il link e penso nessuno potrà dirti nulla (occhio che se "dittatura" non compare nel testo che citi, ma è una tua "conclusione" che vuoi inserire nella voce... ovviamente non ci siamo) --Charlz 22:17, 15 nov 2006 (CET)

Io invece propongo di scrivere Dittatura anche all'inizio della voce, se il paese è uno di quei 44. Mi sembra un fatto importante. Voglio dire, se io cerco la voce Corea del nord, mi aspetto di leggerlo subito, nella prima riga, che è una dittatura. Non a metà della voce. Che ne pensate? --StefanoSterpa 22:38, 15 nov 2006 (CET)

Se Cuba non è una dittatura, allora è l'unica democrazia senza alcuna libertà di espressione e associazione. Le fonti per giudicare se si tratti o meno di una dittatura sono già state citate, vedi freedomhouse.org e la stessa costituzione cubana:
  • art. 5 Il Partito Comunista di Cuba...è la più alta forza dirigente della società e dello Stato...
  • art. 6-7 La libertà di associazione è consentita per le associazioni orientate al "consolidamento e ... difesa della società socialista."
  • art. 39 L'azione educativa e culturale è "fondata sull'ideale marxista" e "promuove la formazione comunista" e "la creazione artistica è libera a condizione che il suo contenuto non sia contrario ai principi della Rivoluzione"
  • art. 53 "Si riconosce ai cittadini libertà di parola e libertà di stampa conformemente ai fini della società socialista. Le condizioni materiali del loro esercizio sono determinate dal fatto che gli organi di stampa, la radio, la televisione, il cinema e gli altri mezzi di comunicazione di massa sono di proprietà statale e sociale e in nessun caso possono essere di proprietà privata, ciò che ne garantisce l'uso a beneficio esclusivo del popolo lavoratore e nell'interesse della società".
  • art. 62 "Nessuna delle libertà riconosciute ai cittadini può essere esercitata contro quanto stabilito dalla Costituzione e dalle leggi, né contro l'esistenza e i fini dello Stato socialista o contro la volontà del popolo cubano di costruire il socialismo e il comunismo. Chi trasgredisce questo principio è passibile di pena" (naturalmente vale anche per l'art. 54 sulla "libertà di associazione")
  • art. 65 "La difesa della Patria socialista è il massimo onore e il dovere supremo di ogni cubano [omissis] Il tradimento della Patria è il più grave dei crimini; chi lo commette è soggetto alle sanzioni più severe", ossia la Patria è socialista e chi non lo è, è soggetto alle sazioni.
  • art. 121 I tribunali sono subordinati all'Assemblea Nazionale
Il funzionamento del sistema elettorale, peraltro, non è molto diverso da quello dello stato fascista italiano: un solo partito, che però in questo caso non propone i nomi, ma tuttavia non è possibile associarsi o manifestare ideali politici diversi da quello comunista. Per tutto il resto, invito chi non l'avesse fatto a leggere l'articolo su freedomhouse (e non mi riferisco alla semplice classifica): è piuttosto lungo (c'è molto da dire) ma la conclusione che se ne trae è abbastanza chiara. Anche l'articolo su wiki in inglese è abbastanza chiaro sull'argomento diritti umani. In ogni caso, anche se non si volesse scrivere apertamente che si tratta di una dittatura, come è scritto ora è totalmente disinformativo in quanto censura tutti gli aspetti illiberali che ha lo Stato cubano.--Giuseppe 04:18, 13 dic 2006 (CET)

Mi sembrano discussioni inutili basta guardare sul vocabolario il significato della parola dittatura ed osservare che Fidel è presidente della repubblica, del consiglio dei ministri, del consiglio di stato e primo segretario dell'unico partito politico ammesso dalla costituzione, comandante delle forze armate. Si è quindi in presenza di un regime assoluto esercitato da un dittatore. E non si parli di democrazia perché ci sono le elezioni, a parte le modalità di svolgimento delle elezioni, anche Mussolini o Hitler fecero svolgere delle elzione, altrettanto avveniva in Romania o in altri paesi dell'est comunista. Se si ritiene che a Cuba vada tutto bene o almeno meglio di come potrebbe andare, tanto a Cuba si canta e si balla, si lavora poco e si mangia con la tessera come in Italia durante la guerra, ognuno può pensarla come crede, ma non si parli di democrazia e di benessere sociale ennisa

Carissimo, le inesattezze che leggo nel tuo intervento, oltre che inutili al fine enciclopedico di questa voce sono inesatte e frammentarie e, decisamente, di parte... cito come esempio, su tutti, gli articoli 6 e 7 della Carta Costituzionale della Repubblica (ti dice questo termine???) Socialista di Cuba che recitano così:

Articolo 6 - L'Unione dei Giovani Comunisti, organizzazione della gioventù cubana di avanguardia, conta sul riconoscimento e sullo stimolo dello Stato nella sua funzione originaria di promuovere la partecipazione attiva delle masse giovanili nei compiti dell'edificazione socialista e di preparare adeguatamente i giovani come cittadini coscienti e capaci di assumere responsabilità ogni giorno più grandi a vantaggio della nostra società.

Articolo 7 - Lo Stato socialista cubano riconosce e stimola le organizzazioni di massa e sociali sorte nel processo storico delle lotte del nostro popolo, che riuniscono nel loro seno diversi settori della popolazione, rappresentano i loro interessi specifici e organizzano tali settori per i compiti dell'edificazione, del consolidamento e della difesa della società socialista.

Una Carta Costituzionale non può essere soggetta ad interpretazioni, non credi??? sarebbe come se dicessimo che la Costituzione Italiana è una Costituzione di stampo Marxista perchè dice che l'Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro e non sull'impresa o sulla proprietà privata (è forse illiberale la nostra repubblica???) Definisci illiberale lo Stato Cubano e le sue leggi, ma, essendo uno stato Socialista non trovi un pò discordante e impossibile l'eventualità che questo tipo di Stato si dia al Liberalismo per far piacere a qualcuno??? Inoltre, quando ti riferisci alle elezioni Cubana dici delle inesattezze che sfiorano il ridicolo!!! Il 45% dei membri dell'Assemblea nazionale non sono iscritti al Partito Comunista (così come la maggior parte dei cittadini) e non sono stati eletti nelle fila di questo Partito!!! Non è il Partito che decide i candidati, il Partito non è presente alle elezioni!!! I candidati vengono nominati dai CDR (Comitati di Difesa Rivoluzionaria) che sono la base dell'ordinamento sociale e politico cubano(una sorta di Comitato di Quartiere), dopodichè vengono votati!!! Non mi pare che in Italia e in Germania avvenisse la stessa cosa... non capisco se ignori semplòicemente come avviene la vita politica Cubana o se, più profondamente, il tuo non è altro che un giudizio a priori che cerchi di avallare con prove inesistente e soggettive dettate solo da un tuo parere personale!!! Ti consiglio di leggere meglio la Costituzione della Repubblica Socialista di Cuba e di leggere un pò meno i rapporti di Freedomhouse (sede legale negli Stati Uniti d'America, guarda cosa il paese che si considera unilateralmente il difensore della libertà e il peggior nemico di Cuba e che viola ripetutamente (da almeno 20 anni) le risoluzioni O.N.U. che chiedono la fine dell'embargo nordamericano contro Cuba!!!)... magari, se proprio non vuoi fare una cosa di parte... leggiti le risoluzioni O.N.U. che parlano di Cuba... di sicuro capirai qualcosina in più!!! Cesarinho83

Il fatto che non possa essere messa in discussione la rivoluzione e lo stato socialista è analogo, ad esempio, a quello che accade in Italia quando nella Costituzione si dice che non può venire messo in discussione l'ordinamento repubblicano. Non basta questo a definire Cuba una Dittatura, ma fondamentale è il fatto che ci siano o meno elezioni. Ma a quanto pare le elezioni ci sono, ergo... Paolo

La caratteristica fondamentale di una democrazia moderna è la pluralità di partiti politici e non il fatto che si tengano elezioni. Elezioni si sono tenute nella Germania nazista e nell'italia fascista, solo per citare due esempi. La caratteristica tipica degli stati dittatoriali è la presenza del partito unico e il divieto di dar vita a forme di aggregazione politica diverse. Cuba risponde a queste caratteristiche, dunque chiamatelo come vi pare, "regime dittatoriale" o "regime illiberale" fatto sta che non è un paese democratico e non è un paese libero. Non serve citare agenzie particolari per affermare ciò, basta leggere la dichiarazione universale dei diritti dell'uomo del 1948 o anche andarsi a guardare su un qualunque dizionario o enciclopedia il significato del termine "libertà" in tutte le sue accezioni. vadinho


Attenerci all'enciclopedia[modifica wikitesto]

Scusate, ma nel caso di Cuba e di altri temi che animano discussioni, dovremmo ricordare gli intenti dell'enciclopedia, ossia dare informazioni sintetiche, oggettive e verificate. La storia di evidenziare una "dittatura" può andar meglio in un "best seller", scusate, ma avete mai visto una enciclopedia (tipo la Treccani)che dice che uno stato è "una dittatura"? Oggettivamente si può dire dopo che diventa storia, quello che invece ora è cronaca e tutto è discutibile e soggetto ad interpretazioni contingenti e personali. E bisognerebbe addentrarsi nella definizione di "dittatura" anche perché come tutti i fenomeni naturali non è "si" o "no" ma dipende da una miriade di cofattori. Piuttosto, per lasciar da parte informazioni di cronaca inaffidabili, è ormai il caso di depennare da questa pagina e dalle fonti consultate "reporters sans frontieres", visto che sono stati coinvolti nel famoso scandalo dei milioni di dollari e hanno ammesso di essere nel libro paga della CIA per mentire su Cuba, insieme a tanti altri "indipendenti". Certe notizie, ancor più su Cuba, vanno vagliate attentamente per ovvie ragioni.


Aneddoto------

Per parlare di oggettività, ricordo che anche io, lo ammetto, ero "commosso" anni fa dal "rivoluzionario giornalista poeta" infermo, paralitico, e detenuto per le sue opinioni, denutrito etc... Poi fu liberato come tanti altri, salì sull'aereo con le sue gambe, solo un po' ingrassato, ed entrò nel libro paga del "nemico".


Le fonti------

Insomma, quando si cita una fonte deve avere la stabilità, il peso adeguato ad una informazione enciclopedica, non può essere un blog, un sito web, direi nemmeno governativo (pensiamo ai bilanci ufficiali del nostro stato o delle nostri enti, v. Taranto p.es.). Per la cronaca, che cmq deve restare fuori dalle voci di wikipedia, gli addetti ai lavori prendono informazioni dalle agenzie, e se sono persone serie iniziano le verifiche personali. Al contrario di tutti i TG che conosciamo.


Perdonami, ma quel "è quasi unanime, anche da parte dei detrattori" mi pare molto poco enciclopedico e molto apologetico, riguardo a Reporters sans frontieres forse hai ragione, del resto basta e avanza il rapporto di Amnesty International (potremmo anche aggiungere la risoluzione dell'ONU)--Nyarlathotep 00:46, 2 feb 2007 (CET).


La dittatura è una forma di governo giuridicamente definita; dire che la forma di governo (in questo caso la dittatura) può essere definita solo in senso storico equivale a dire che non possiamo dire, al momento, che l'Italia è una Repubblica di tipo Parlamentare o che gli USA sono una Repubblica di tipo Presidenziale, bisogna aspettare che gli eventi attuali diventino Storia.--Giuseppe 04:20, 14 feb 2007 (CET)


Bhe, se si segue la definizione da te lincata... "La dittatura è una forma autoritaria di governo in cui il potere è accentrato in un solo organo, se non addirittura nelle mani del solo dittatore, non limitato da leggi, costituzioni, o altri fattori politici e sociali interni allo stato." Non vedo come possa entrare Cuba in questa definizione. (Paolo)
Effettivamente si può parlare di dittatura solo se è stata definita, ma permettetemi di dubitare dell'obiettività dell'articolo, perchè mancano totalmente i riferimenti all'oppressione degli avversari politici, la mancanza di libertà di stampa, parola e pensiero, che tra l'altro non mi sembra poco.
Oltre ai suddetti riferimenti mancano i link ai report di Freedomhouse, Cubalibera e Reporter Senza Frontiere.

Questo articolo oltre a non avere una natura enciclopedica, sembra la locandina di un'agenzia viaggi. --Alex1985 16:09, 22 nov 2007 (CET)

Assemblea Nazionale[modifica wikitesto]

Come memo per una eventuale futura voce sul parlamento cubano segnalo questa pagina dove si nominano anche i presidenti dal 1976 ad oggi. --Lucio Di Madaura (disputationes) 23:57, 10 dic 2007 (CET)

i parlamentari devono essere iscritti al partito?[modifica wikitesto]

Scusate, mi risulta che nell'Assemblea Nacional del Poder Popular solo il 47 per cento dei parlamentari erano iscritti al Partito. Non è una opinione è un fatto, invito a scaricare la ley n. 72 sul sito della Assemblea Nazionale di Cuba.Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 87.17.106.30 (discussioni · contributi) .

PIL[modifica wikitesto]

Nessuno sa dove trovare il Pil? Io purtroppo non ne ho idea, ero venuto sulla voce per cercarlo...Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 151.49.74.19 (discussioni · contributi) .

Attentati Terroristici contro Cuba[modifica wikitesto]

Ho aggiunto questo capitolo anche se, in realtà, per il momento è ancora molto scarno! Ho ritenuto doveroso un capitolo nel quale si parli di una delle piaghe che, nel corso dei decenni, ha insanguinato e destabilizzato lo Stato di Cuba. Al più presto cercherò di ampliare la voce! Cesarinho83 05.10 am, 08 Luglio 2008

La Nota 8 è completamente FALSA[modifica wikitesto]

Non mi sono permesso di correggerla (anche perchè sarebbe impossibile), ma... posso affermare con la più assoluta certezza che la nota 8 è COMPLETAMENTE FALSA!!! Il 90% delle cose che sono scritte in quella nota sono false, non hanno riscontri nè nella Costituzione di Cuba e tantomeno nella pratica consuetudinaria del processo elettorale Cubano!!! Propongo la cancellazione di quella nota!!! Aspetto eventuali obiezioni... nel caso non arrivino, tra qualche giorno, la cancello o la correggo!!! --Cesarinho83 (msg) 18:22, 8 lug 2008 (CEST).

La nota (che ho inserito io) non fa riferimento alla Costituzione cubana né pretende di rappresentare la realtà dei fatti ma semplicemente riporta l'opinione dei denigratori del regime, che ovviamente non può essere censurata. Per una illustrazione puntuale dei reali meccanismi sottesi al funzionamento delle elezioni suggerisco di consultare la voce Elezioni a Cuba. Saluti --Nrykko 20:57, 8 lug 2008 (CEST)

Allora, riassumendo: la nota non fa riferimento a nulla di enciclopedicamente rilevante... che ci sta a fare??? Potrei, allora, aggiungere una nota in cui dichiaro che Cuba (come molti sostenitori del governo cubano dicono) è la Democrazia perfetta e è il paese più libero e Migliore al mondo (ci sono migliaia di articoli (anche di autori moolto autorevoli) che affermano questo) e il suo processo elettorale rappresenta la perfezione assoluta dell'esercizio della volontà popolare??? Se le opinioni hanno rilevanza enciclopedica chiedo la possibilità di poter inserire questa nota oppure di cancellare la precedente!!! (ovviamente, prima di inserirla (o cancellarla), mi farebbe piacere una specie di confronto). Ho, cmq (in maniera momentanea) apposto una correzione alla nota nella quale ho posto tra parentesi ciò che tu dici qui sopra. --Cesarinho83 (msg) 21:31, 8 lug 2008 (CEST)

Non fraintendiamo. Il fatto che il regime Cuba abbia molti denigratori non è forse enciclopedico? E non è enciclopedico dire perché si oppongono al regime? Ho annullato la modifica perché la nota fa riferimento ad un'opinione (doxa) che quindi di per sè non è verità assoluta (Alétheia) senza bisogno di avvisi che mettano in guardi i lettori. Chi è realmente interessato all'argomento e ha la pazienza di leggere Elezioni a Cuba troverà spiegati (e corredati di fonti) gli argomenti riassunti in nota così come la posizione del Governo cubano e di altri enti internazionali. --Nrykko 21:56, 8 lug 2008 (CEST)


Qui non si parla di pareri, ma di fatti!!! Laddove organismi internazionalmente riconosciuti ritengano vere le cose che tu (ARBITRARIAMENTE e dal tuo punto di vista)dici non avrò nulla da obiettare, me... finchè questo non avviene quello che metti nella nota 8 è un'opinione e in quanto tale va o cancellato oppure specificato che è basata su dei punti di vista!!! Concordo appieno su quello che dici riguardo al Governo Cubano: ha molti denigratori ed è sicuramente enciclopedico metterlo, ma... non mentendo, non inventando (da denigratore) cose che non sono vere!!! Ora, cmq, andrò con piacere a leggere elezioni a Cuba!!! Resto comunque dell'idea che le opinioni non rendano enciclopedico questa voce, insisto pertanto, nella cancellazione della nota!!! --Cesarinho83 (msg) 19:16, 9 lug 2008 (CEST)

testimoni di geova[modifica wikitesto]

non esiste un paese al mondo dove i testinomi di geova siano il 3%, dove è preso sto dato?

Attentati terroristici a Cuba[modifica wikitesto]

Leggo che gli attentati terroristici in alcuni casi furono ordinato dalla CIA. Non sarebbe il caso di inserire una fonte per questa affermazione (piuttosto forte, per usare un eufemismo).

Nota 14[modifica wikitesto]

Quella che ora è catalogata come Nota 14 (per essere più precisi nel caso di inserimento di altre note, quella che, nel paragrafo "Politica Interna" riporta gli argomenti di chi sostiene l'illiberalità delle elezioni cubane) avrebbe bisogno di....una nota. Le note servono a rafforzare un argomento o a dare veridicità ad una informazione perché dovrebbero riportare collegamenti a pagine web autorevoli che confermino ciò che si è scritto, ma se nella nota si scrive un qualcosa che può anche essere veritiero ma senza le fonti da cui si è presa la nota quella nota sembra essere più un'idea personale di chi l'ha scritta che un qualcosa di veritiero.--Simpicci (msg) 12:39, 6 ott 2012 (CEST)

Continente[modifica wikitesto]

Ma cuba è nel centro o nord america? È presente in entrambe le voci! Voi che dite? Secondo me è centro america--Livioandronico Ufficio reclami 23:40, 29 dic 2013 (CET)

Etimologia[modifica wikitesto]

Da WP inglesa: "The name Cuba comes from ... Authors who believe that Christopher Columbus was Portuguese state that Cuba was named by Columbus for the town of Cuba in the district of Beja in Portugal." https://it.wikipedia.org/wiki/Cuba_(Portogallo) Rui Gabriel Correia (msg) 15:31, 23 gen 2014 (CET)

PIL ed economia[modifica wikitesto]

Propongo di modificare questa frase "Secondo i dati della CIA del 2012 Cuba ha un PIL nominale di 72,3miliardi $ (68ª nazione al mondo, davanti anche a numerose nazioni europee). I castristi affermano inoltre che questa cifra è stata stimata al ribasso, essendo rilevata da un'organizzazione notoriamente anticomunista: a supporto della loro tesi citano i dati per indice di sviluppo umano, dove Cuba è al 50º posto. Si veda, per la lista completa, Stati per PIL (nominale).", che non mi sembra corretta. Dire che Cuba ha un PIL superiore a numerose nazioni europee non ha alcun significato, perché il PIL dipende anche dalla numerosità della popolazione. Se consideriamo il PIL pro capite, a parità di potere d'acquisto o nominale, Cuba risulta superiore solo a una manciata di Paesi, come Albania, Macedonia, Ucraina, ecc.: "numerose nazioni europee" non è esatto. Un paragone più interessante, in ogni caso, sarebbe con Paesi della stessa zona geografica, con cui è più facile fare confronti. Anche il riferimento all'Indice di Sviluppo Umano è scorretto in questa situazione, se si sta parlando dell'economia cubana. Infine, parlare della CIA come di "un'organizzazione notoriamente anticomunista" non ha molto senso (a meno di citare una fonte precisa); è una agenzia di spionaggio che fa gli interessi degli Stati Uniti, è anticomunista nella misura in cui il governo americano è anticomunista, non di per sé.