Diocesi di Matadi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diocesi di Matadi
Dioecesis Matadiensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Kinshasa
Vescovo Daniel Nlandu Mavi
Sacerdoti 145 di cui 126 secolari e 19 regolari
7.731 battezzati per sacerdote
Religiosi 31 uomini, 160 donne
Abitanti 2.518.006
Battezzati 1.121.010 (44,5% del totale)
Superficie 31.000 km² nella Repubblica Democratica del Congo
Parrocchie 53
Erezione 1º luglio 1911
Rito romano
Indirizzo B.P. 29, Matadi, Bas-Congo, Rep. Democratique du Congo
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica nella Repubblica Democratica del Congo

La diocesi di Matadi (in latino: Dioecesis Matadiensis) è una sede della Chiesa cattolica nella Repubblica Democratica del Congo suffraganea dell'arcidiocesi di Kinshasa. Nel 2016 contava 1.121.010 battezzati su 2.518.006 abitanti. È retta dal vescovo Daniel Nlandu Mavi.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è una delle tre circoscrizioni ecclesiastiche nella provincia civile del Basso Congo (dal 2005 Congo Centrale), nella Repubblica Democratica del Congo. Essa occupa la parte centrale della provincia.

Sede vescovile è la città di Matadi, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora Mediatrice di ogni grazia (Notre-Dame Médiatrice de toutes les Grâces).

Il territorio è suddiviso in 53 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura apostolica di Matadi fu eretta il 1º luglio 1911 con il decreto Quo spiritualium di Propaganda Fide, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico del Congo belga (oggi arcidiocesi di Kinshasa).

Il 23 luglio 1930 la prefettura apostolica fu elevata a vicariato apostolico con il breve Nos quibus di papa Pio XI.

Il 10 novembre 1959 il vicariato apostolico è stato ulteriormente elevato a diocesi con la bolla Cum parvulum di papa Giovanni XXIII.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Heintz, C.SS.R. † (1º agosto 1911 - febbraio 1929 deceduto)
  • Jean Cuvelier, C.SS.R. † (28 giugno 1929 - maggio 1938 dimesso)
  • Alphonse Marie Van den Bosch, C.SS.R. † (14 giugno 1938 - 18 dicembre 1965 dimesso)
  • Simon N'Zita Wa Ne Malanda † (18 dicembre 1965 - 8 marzo 1985 ritirato)
  • Raphaël Lubaki Nganga † (8 marzo 1985 succeduto - 26 marzo 1987 deceduto)
  • Gabriel Kembo Mamputu † (21 giugno 1988 - 21 settembre 2010 ritirato)
  • Daniel Nlandu Mavi, succeduto il 21 settembre 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2016 su una popolazione di 2.518.006 persone contava 1.121.010 battezzati, corrispondenti al 44,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 133.039 300.000 44,3 67 10 57 1.985 107 80 19
1969 205.000 560.000 36,6 82 27 55 2.500 85 188 31
1978 400.000 600.000 66,7 75 30 45 5.333 60 98 37
1990 626.000 1.253.000 50,0 75 46 29 8.346 43 130 36
1999 600.000 1.400.000 42,9 117 98 19 5.128 27 166 37
2000 650.000 1.420.000 45,8 142 121 21 4.577 34 169 37
2001 610.000 1.450.000 42,1 146 125 21 4.178 35 172 37
2002 620.000 1.500.000 41,3 142 120 22 4.366 36 171 36
2003 660.000 1.700.000 38,8 144 116 28 4.583 41 151 37
2004 665.000 1.750.000 38,0 152 124 28 4.375 41 159 37
2013 1.120.944 2.476.000 45,3 132 114 18 8.492 33 152 40
2016 1.121.010 2.518.006 44,5 145 126 19 7.731 31 160 53

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi