Diocesi di Alinda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alinda
Sede vescovile titolare
Dioecesis Alindensis
Patriarcato di Costantinopoli
Sede titolare di Alinda
Mappa della diocesi civile di Asia (V secolo)
Vescovo titolare sede vacante
Istituita XIX secolo
Stato Turchia
Diocesi soppressa di Alinda
Suffraganea di Stauropoli
Eretta circa V secolo
Soppressa circa XII secolo
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche
Resti dell'agorà di Alinda.

La diocesi di Alinda (in latino: Dioecesis Alindensis) è una sede soppressa del patriarcato di Costantinopoli e una sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Alinda, identificabile con Demircideresi (Karpuzlu) nella provincia di Aydın in Turchia[1], è un'antica sede episcopale della provincia romana della Caria nella diocesi civile di Asia. Faceva parte del patriarcato di Costantinopoli ed era suffraganea dell'arcidiocesi di Stauropoli.

La diocesi è documentata nelle Notitiae Episcopatuum del patriarcato di Costantinopoli fino al XII secolo.[2]

Sono cinque i vescovi noti di questa antica diocesi. Promachio prese parte al concilio di Efeso nel 431,[3] mentre Giovanni a quello di Calcedonia del 451.[4] Pietro, vescovo monofisita, venne deposto per ordine di Giustiniano I nel 519.[5] Teodoreto fu tra i padri del sinodo tenuto dal patriarca Mena di Costantinopoli nel 536 e sottoscrisse il 4 giugno la condanna di Severo di Antiochia, di Pietro di Apamea e del monaco Zoora.[6]. Teofilo infine assistette al concilio di Costantinopoli dell'879-880 che riabilitò il patriarca Fozio.

Dal XIX secolo Alinda è annoverata tra le sedi vescovili titolari della Chiesa cattolica; il titolo non è più assegnato dal 6 giugno 1982.

Cronotassi[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi greci[modifica | modifica wikitesto]

  • Promachio † (menzionato nel 431)
  • Giovanni I † (menzionato nel 451)
  • Teodoreto † (menzionato nel 536)
  • Teofilo † (menzionato nell'879)

Vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Alexandre-Louis-Victor-Aimé Le Roy, C.S.Sp. † (3 giugno 1892 - 16 giugno 1921 nominato arcivescovo titolare di Caria)
  • Edward Komar † (16 giugno 1921 - 29 settembre 1943 deceduto)
  • Juan Hervás y Benet † (13 gennaio 1944 - 22 dicembre 1947 succeduto vescovo di Maiorca)
  • Eris Norman Michael O'Brien † (5 febbraio 1948 - 11 gennaio 1951 nominato arcivescovo coadiutore di Canberra e Goulburn)
  • Gabriel Wilhelmus Manek, S.V.D. † (8 marzo 1951 - 3 gennaio 1961 nominato arcivescovo di Ende)
  • Charles Alexander Grant † (6 febbraio 1961 - 14 marzo 1967 nominato vescovo di Northampton)
  • Robert Lebel † (11 marzo 1974 - 26 marzo 1976 nominato vescovo di Valleyfield)
  • Juan Hervás y Benet † (30 settembre 1976 - 6 giugno 1982 deceduto) (per la seconda volta)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Princeton Encyclopedia of Classical Sites.
  2. ^ Jean Darrouzès, Notitiae episcopatuum Ecclesiae Constantinopolitanae. Texte critique, introduction et notes, Parigi 1981, indice p. 482, voce Alinda.
  3. ^ Destephen, Prosopographie du diocèse d'Asie, p. 825.
  4. ^ Destephen, Prosopographie du diocèse d'Asie, p. 482.
  5. ^ Destephen, Prosopographie du diocèse d'Asie, p. 791.
  6. ^ Destephen, Prosopographie du diocèse d'Asie, p. 892.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi