Arcidiocesi di Canberra e Goulburn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arcidiocesi di Canberra e Goulburn
Archidioecesis Camberrensis-Gulburnensis
Chiesa latina
St Christophers Cathedral.JPG
Stemma della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Arcivescovo Christopher Charles Prowse
Arcivescovi emeriti Francis Patrick Carroll
Presbiteri 96, di cui 77 secolari e 19 regolari
1.857 battezzati per presbitero
Religiosi 24 uomini, 115 donne
Diaconi 9 permanenti
Abitanti 660.600
Battezzati 178.360 (27,0% del totale)
Superficie 88.000 km² in Australia
Parrocchie 55
Erezione 28 novembre 1862
Rito romano
Cattedrale San Cristoforo
Indirizzo G.P.O. Box 3089, Commonwealth Avenue, Canberra, A.C.T. 2601, Australia
Sito web cgcatholic.org.au
Dati dall'Annuario pontificio 2020 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Australia
L'ex cattedrale di Goulburn.

L'arcidiocesi di Canberra e Goulburn (in latino: Archidioecesis Camberrensis-Gulburnensis[1]) è una sede della Chiesa cattolica in Australia immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2019 contava 178.360 battezzati su 660.600 abitanti. È retta dall'arcivescovo Christopher Charles Prowse.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende il territorio della capitale e una parte meridionale dello stato australiano del Nuovo Galles del Sud.

Sede arcivescovile è la città di Canberra, dove si trova la cattedrale di San Cristoforo. A Goulburn sorge l'ex cattedrale dei Santi Pietro e Paolo.

Il territorio è suddiviso in 55 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Goulburn fu eretta il 28 novembre 1862 con il breve Ex debito di papa Pio IX, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Sydney, di cui originariamente era suffraganea.

Il 28 luglio 1917 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Wagga Wagga. Nello stesso anno 1917, si è ingrandita con una porzione di territorio già appartenuta all'arcidiocesi di Sydney.

Il 5 febbraio 1948 per effetto della bolla An dioecesium di papa Pio XII la sede è stata trasferita da Goulburn a Canberra, la diocesi è stata elevata al rango di arcidiocesi con il nome di arcidiocesi di Canberra e Goulburn, immediatamente soggetta alla Santa Sede.

Il 15 novembre 1951 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Wollongong.

Il 5 febbraio 1973 la cattedrale è stata trasferita dalla chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Goulburn alla chiesa di San Cristoforo a Canberra.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Si omettono i periodi di sede vacante non superiori ai 2 anni o non storicamente accertati.

  • Patrick Bonaventure Geoghegan, O.F.M. † (10 marzo 1864 - 9 maggio 1864 deceduto)
    • Sede vacante (1864-1866)
  • William Lanigan † (18 dicembre 1866 - 13 giugno 1900 deceduto)
  • John Gallagher † (13 giugno 1900 succeduto - 26 novembre 1923 deceduto)
  • John Barry † (1º marzo 1924 - 22 marzo 1938 deceduto)
  • Terence Bernard McGuire † (14 giugno 1938 - 16 novembre 1953 dimesso[2])
  • Eris Norman Michael O'Brien † (16 novembre 1953 succeduto - 20 novembre 1966 dimesso[3])
  • Thomas Vincent Cahill † (13 aprile 1967 - 16 aprile 1978 deceduto)
  • Edward Bede Clancy † (24 novembre 1978 - 12 febbraio 1983 nominato arcivescovo di Sydney)
  • Francis Patrick Carroll (25 giugno 1983 - 19 giugno 2006 ritirato)
  • Mark Benedict Coleridge (19 giugno 2006 - 2 aprile 2012 nominato arcivescovo di Brisbane)
  • Christopher Charles Prowse, dal 12 settembre 2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi nel 2019 su una popolazione di 660.600 persone contava 178.360 battezzati, corrispondenti al 27,0% del totale.

anno popolazione presbiteri diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per presbitero uomini donne
1950 43.500 167.471 26,0 105 85 20 414 51 418 36
1958 60.211 209.981 28,7 124 100 24 485 77 401 44
1966 78.820 286.082 27,6 176 115 61 447 106 519 51
1968 85.000 310.000 27,4 174 110 64 488 182 527 53
1980 142.000 440.000 32,3 134 94 40 1.059 116 395 61
1990 137.500 479.200 28,7 118 81 37 1.165 91 294 62
1999 158.000 546.000 28,9 131 89 42 1.206 1 62 216 59
2000 158.500 571.000 27,8 123 83 40 1.288 1 61 222 59
2001 159.600 596.000 26,8 140 98 42 1.140 2 63 217 59
2002 162.000 547.040 29,6 128 98 30 1.265 3 48 180 59
2003 161.000 552.000 29,2 124 97 27 1.298 3 45 231 59
2004 160.700 551.400 29,1 119 94 25 1.350 4 49 174 58
2006 159.670 569.000 28,1 120 96 24 1.330 4 41 164 55
2013 162.790 604.078 26,9 124 80 44 1.312 8 88 138 55
2016 170.900 633.000 27,0 96 80 16 1.780 8 26 115 55
2019 178.360 660.600 27,0 96 77 19 1.857 9 24 115 55

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Annuario Pontificio 2020, p. 142.
  2. ^ Nominato arcivescovo titolare di Leontopoli di Augustamnica.
  3. ^ Nominato arcivescovo titolare di Apamea di Siria.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (LA) Breve Ex debito, in Raffaele De Martinis, Iuris pontificii de propaganda fide. Pars prima, vol. VI/1, Romae, 1894, p. 384
  • (LA) Bolla An dioecesium, AAS 40 (1948), p. 353

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi