Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Deception IV: The Nightmare Princess

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Deception IV: The Nightmare Princess
videogioco
Titolo originaleKagerō: Dark Side Princess
PiattaformaPlayStation 3, PlayStation 4, PlayStation Vita
Data di pubblicazioneGiappone 26 marzo 2015
Flags of Canada and the United States.svg 14 luglio 2015
Zona PAL 17 luglio 2015
GenereStrategia
SviluppoKoei Tecmo
PubblicazioneKoei Tecmo
SerieDeception
Modalità di giocogiocatore singolo
Distribuzione digitalePlayStation Network
Fascia di etàCEROD · ESRBM · PEGI: 16
Preceduto daDeception IV: Blood Ties

Deception IV: The Nightmare Princess, in Giappone Kagerō: Mō 1 nin no princess (影牢 ~もう1人のプリンセス~? lett. "Un'altra principessa"), è un videogioco strategico distribuito dalla Koei Tecmo nel 2015 per PlayStation 3, PlayStation 4 e PlayStation Vita. È il sesto videogioco della serie Deception e rappresenta una versione migliorata ed espansa di Deception IV: Blood Ties.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

The Nightmare Princess introduce un nuovo personaggio giocabile, Velguirie, che è in grado di posizionare trappole anche di attaccare i nemici con calci, sia calpestandoli una volta caduti a terra, sia calciarli verso le trappole.[1] Nei precedenti titoli della serie nessun personaggio era in grado di interagire direttamente con i nemici.

La modalità missioni (Quest Mode) è stata aggiornata, con oltre 100 nuove missioni da completare,[2] mentre nella nuova modalità Deception Studio è possibile creare un proprio personaggi, nemici e missioni.[3] Il numero totale di singole trappole è di 180, un numero più alto rispetto ai predecessori.[4]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le protagoniste dei giochi precedenti (tranne il protagonista maschile di Devil's Deception) sono giocabili, alcune dopo aver completato specifiche missioni.[5]

Velguirie (ヴァルギリエ Varugirye?)
È la seconda figlia del Diavolo e protagonista del gioco. È conosciuta come la Principessa degli incubi (Princess of Nightmares), demone che appare nei sogni degli umani. L'automa Ephemera, sua assistente, le insegna come utilizzare le trappola.
Laegrinna (レグリナ Regurina?)
È la prima figlia del Diavolo, protagonista di Deception IV: Blood Ties. È conosciuta come la principessa dell'oscurità (Princess of Darkness).
Allura (アリシア Arishia?)[5]
È la principessa di Fronenberg e protagonista di Trapt. È conosciuta come la principessa del marchio (Princess of Stigma) dopo essere stata accusata dalla sua matrigna dell'assassinio del padre.
Reina (レイナ?)[5]
È una ragazza del regno di Burgenhagen e protagonista di Deception III: Dark Delusion. È conosciuta come la principessa della tragedia (Princess of Tragedy) dopo che ha visto la sua famiglia morire.
Millennia (ミレニア Mirenia?)[5]
È una ragazza cresciuta dai Timenoid, protagonista di Kagero: Deception II. È conosciuta come la principessa dell'inganno (Princess of Deception).

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Tecmo Koei ha annunciato Deception IV: The Nightmare Princess per PlayStation 4, PlayStation 3, e PlayStation Vita nell'edizione del 12 dicembre 2014 di Famitsū[2] Al momento dell'annuncio, il gioco era completo al 50% circa.[2] Per promuovere il videogioco, è stato sviluppato un set di costumi diversi personaggi di Dead or Alive 5 Last Round, altro videogioco pubblicato dalla Koei Tecmo.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sato, Here’s How You Can Attack Enemies Directly In The Upgraded Version Of Deception IV, su Siliconera, 9 febbraio 2015. URL consultato il 1º luglio 2015./
  2. ^ a b c (EN) Sal Romano, Deception IV: Another Princess announced for PS4, PS3, and PS Vita [Update], su Gematsu, 16 dicembre 2014. URL consultato il 1º luglio 2015.
  3. ^ (EN) Sato, Deception IV’s Upgrade Adds A Customizable Dungeon Mode, su Siliconera, 7 gennaio 2015. URL consultato il 1º luglio 2015.
  4. ^ (EN) Deception IV: The Nightmare Princess, su Koei Tecmo America. URL consultato il 1º luglio 2015.
  5. ^ a b c d (EN) Thomas James, Deception IV: Another Princess details returning heroines, Armor Break, and nostalgia traps, su Gematsu, 9 gennaio 2015. URL consultato il 1º luglio 2015.
  6. ^ (EN) Sato, Dead or Alive 5: Last Round Gets Collaboration Costumes From Deception, su Siliconera, 16 giugno 2015. URL consultato il 1º luglio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi