DJ Balli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
dj Balli
Dj Balli live 2005.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenereBreakcore
Turntablism
Noise music
Periodo di attività musicale1997 – in attività
Sito ufficiale

DJ Balli, all'anagrafe Riccardo Balli (Bologna, 9 dicembre 1972), è un disc jockey, produttore discografico e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un passato di batterista straight edge H.C. e di rumorista, si dedica esclusivamente alla musica elettronica. Nel 1997, dopo un periodo vissuto a Londra, torna in Italia ed inizia a mixare breakcore, diventando DJ e produttore. Nel 2000 fonda la Sonic Belligeranza, un'etichetta discografica indipendente.

Nel 2004 apre le sotto-etichette +Belligeranza e -Belligeranza, dedite rispettivamente a noise e turntablism. La critica musicale italiana lo ha definito "uno tra i più estrosi fantasisti del rumore nostrano",[1] o "il Kid 606 italiano",[2] sottolineando il carattere "verace e controcorrente"[3] della sua ricerca.

Altri progetti associati a Balli sono The wrong nigga to fuk wiz![4], Bombolo Blues Band [5], The right WASP to play golf wiz![6], dj Zoologist, In Skatebored We Noize![7] e Rancid Opera![8].

Riccardo Balli ha affiancato la sua attività sonica a quella letteraria, collaborando con varie fanzine, siti web e riviste che si occupano di controcultura, fantascienza e musica elettronica. Per Castelvecchi Editore ha pubblicato un saggio all'interno dell'antologia Nubi all'orizzonte (1996) e il libro Anche tu astronauta (1998), parti del quale sono state poi tradotte in francese nel volume Quitter la Gravitè per Edition du L'Eclat[9]. Per Agenzia X invece ha fatto uscire Apocalypso disco: la rave-o-luzione della post-techno (2013).[10]. Sempre per Agenzia X è in uscita Frankenstein goes to holocaust[11], un libro sulla storia del mash-up. Collabora in lingua inglese a Datacide, rivista di "noise and politics" ed al magazine "Dancecult".

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Progetti in solo[modifica | modifica wikitesto]

  • Indagations serious and comical at around 333 bpm (Sonic Belligeranza 01, 2000)
  • Transmutations(Sonic Belligeranza 02, 2001)
  • Straight-Edge Rastafari Manifesto (Sonic Belligeranza 04, 2003)
  • From The Inside (-Belligeranza 02, 2004)
  • The Pure Spirit Of Rock'n'Roll (+Belligeranza 03, 2005)
  • Otoscratch, The Ultimate Wax To Remove The Wax! (-Belligeranza 03, 2006)
  • In Skatebored We Noize! (+Belligeranza 04, 2007)
  • Boyscouts-Ravers Must Die! (Sonic Belligeranza 08, 2007)
  • Introducing PornoGolf (-Belligeranza 04, 2007)
  • Seasons Pizza (+Belligeranza 05, 2009)
  • Bally Corgan (+Belligeranza 06, 2009)
  • Extreme 8 Bit Terror (Sonic Belligeranza 09, 2011)
  • Tweet It!(extratone mix) (Sonic Belligeranza 10, 2012) con Ralph Brown
  • Svelto, the Hakken Tuner (Artetetra records, 2017)

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

  • Rave in Space: Association Of Autonomous Astronuats (AAA01, 2000)
  • Kamikaze Club volume 3 (Peace Off records, 2002)
  • Par Tous Les Trous Necessaires (Cavage records, 2002)
  • Antifaf (Sphenoide records, 2003)
  • The Scariest Weapon vol. II (Invasion Wreck Chords, 2004)
  • The Scariest Weapon vol. III (Invasion Wreck Chords, 2005)
  • No Ep Title Ep (Intellectual Violence records, 2005)
  • Landscape vol. II (Shanshui records, 2005)
  • Help beautiful people not having sex since the year 2005 (Intellectual Violence records, 2006)
  • Amoeba n°.1 (Reardrome, 2006)
  • What's The Morden? Revolution? Model? (2,3,5 studio, 2007)
  • MusikMekanikCirkus (Francia, 2008)
  • Ministry Of Shit vol.2 (Goulburn Poultry Fanciers Society, 2008)
  • R2 (RDC records, 2010)
  • The Wire Tapper 26 (The Wire Magazine, 2011)

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 - Frankenstein, or the 8 bit Prometheus, Chili Com Carne
  • 2016 - Frankenstein Goes To Holocaust, Agenzia X.
  • 2013 - Apocalypso disco. La rave-o-luzione della post-techno, Agenzia X.
  • 1995 - a cura di Riccardo Balli, Anche tu astronauta. Guida all'esplorazione indipendente dello spazio secondo l'Associazione Astronauti Autonomi, Castelvecchi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]