Cyclamen repandum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ciclamino primaverile
Cyclamen repandum.jpg
Cyclamen repandum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Dilleniidae
Ordine Primulales
Famiglia Primulaceae
Genere Cyclamen
Specie C. repandum
Sottospecie C. repandum ssp. repandum

C. repandum ssp. repandum var. Baborens C. repandum ssp. peloponnesiacum var. peloponnesiacum C. repandum ssp. peloponnesiacum var. vividum C. repandum ssp. rhodense

Nomenclatura binomiale
Cyclamen repandum
Sibth. & Sm.
Nomi comuni

Ciclamino

Il ciclamino primaverile (Cyclamen repandum Sibth. & Sm.) è una specie di pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Primulaceae.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Portamento[modifica | modifica wikitesto]

Pianta erbacea semi-rustica geofita bulbosa alta tra i 10 ed i 20 centimetri.

Foglie[modifica | modifica wikitesto]

Le foglie hanno forma triangolare, delle dimensioni comprese tra i 4-8 centimetri in larghezza ed 4-9 centimetri in lunghezza e con un lungo picciolo variabile tra i 6 ed i 16 centimetri. Il margine si presenta lievemente lobato. La pagina superiore è di colore verde scuro con variegatura argentea mentre quella inferiore si presenta di colore variabile dal rosso al verde chiaro.

Fiori[modifica | modifica wikitesto]

Il fiore è unico, di colore viola chiaro o fucsia, inodore e con un peduncolo di 12-20 centimetri. Il tubo corollino ha un diametro di 6-7 millimetri. Le lacinie sono rivolte all'indietro e delle dimensioni di 5-6 millimetri di larghezza e 18-22 millimetri di lunghezza. La fioritura avviene in primavera, nel periodo compreso tra aprile e maggio.

Radici[modifica | modifica wikitesto]

La radice è costituita da un tubero tondeggiante del diametro di 2-6 centimetri. Le radichette si formano nella zona centrale della faccia inferiore mentre, sulla faccia superiore, si sviluppano le foglie ed i fiori.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È originaria dell'Europa meridionale e dell'Italia. Il suo habitat naturale è rappresentato dai boschi ombrosi di leccio e dalla macchia di cespugli anche se, raramente, si può trovare nei boschi decidui. Vegeta a quote comprese tra 0 e 1.200 metri.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Usi terapeutici[modifica | modifica wikitesto]

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Recenti studi hanno dimostrato le proprietà analgesiche ed antinfiammatorie della pianta[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ E. Speroni, R. Cervellati; S. Costa; S. Dall'Acqua; M. C. Guerra; C. Panizzolo; A. Utan; G. Innocenti, Analgesic and antiinflammatory activity of Cyclamen repandum S. et S. [collegamento interrotto], in Phytotherapy Research, vol. 21, nº 7, 2007, pp. 684-689, DOI:10.1002/ptr.2145. URL consultato il 20 dicembre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica