Csepel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Csepel
distretto di Budapest
Budapest XXI. kerülete
Csepel – Stemma Csepel – Bandiera
Csepel – Veduta
Localizzazione
StatoUngheria Ungheria
RegioneUngheria Centrale
ProvinciaNon presente
ComuneBudapest
Amministrazione
Lingue ufficialiungherese
Data di istituzione1 gennaio 1950
Territorio
Coordinate47°25′N 19°05′E / 47.416667°N 19.083333°E47.416667; 19.083333 (Csepel)Coordinate: 47°25′N 19°05′E / 47.416667°N 19.083333°E47.416667; 19.083333 (Csepel)
Superficie25,75 km²
Abitanti76 911 (2016)
Densità2 986,83 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Codice KSH13189
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ungheria
Csepel
Csepel
Csepel – Mappa
Ubicazione del distretto XXI a Budapest (mostrata in grigio)
Sito istituzionale

Csepel (in tedesco Tschepele), o distretto XXI (in ungherese XXI. kerülete), è un distretto di Budapest, in Ungheria. Csepel divenne ufficialmente parte di Budapest il 1 gennaio 1950.

Luogo[modifica | modifica wikitesto]

Csepel si trova all'estremità settentrionale dell'isola Csepel nel Danubio e copre un decimo della zona dell'isola. Essendo su un'isola, è l'unico distretto completo di Budapest che non è né a Pest né a Buda. Ha circa 85.000 abitanti.

Csepel è facilmente accessibile dal centro di Budapest dal Csepel HÉV. Ponti collegano Csepel alle parti meridionali di Pest, Ferencváros e Pesterzsébet, e un traghetto collega Csepel a Soroksár.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio e l'isola hanno preso il nome dal primo arrivato della zona (in ungherese ispán) della zona, Csepel. I nomi tedesco e serbo-croato derivano da quello ungherese più antico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Isola di Csepel divenne il dominio personale di Árpád dopo la migrazione degli ungheresi in Pannonia all'inizio del X secolo. Rimase una località preferita dei re ungheresi nel Medioevo. Dal 1484 in poi Csepel fu il regalo di nozze per le future regine ungheresi. I turchi ottomani distrussero totalmente il villaggio e la casa padronale reale nel 16 ° secolo. Alla fine del 17 ° secolo, i profughi serbi della Serbia occupata dai turchi si stabilirono qui. All'inizio del XVIII secolo il principe Eugenio di Savoia, proprietario dell'isola, ristabilì l'insediamento e lo popolò con coloni tedeschi. Divenne un comune indipendente nel 1742. Il villaggio originario si trovava nella zona odierna del porto franco (Szabadkikötő), ma fu completamente distrutto dalla grande alluvione del 1838. Il nuovo villaggio fu costruito su un terreno più elevato, nell'odierna Ófalu (Old Village). La città aveva una popolazione di 9462 secondo il censimento del 1910 (la composizione etnica era 84% ungherese e il 18% tedesco). Un tempo era un borghese della classe operaia con diverse fabbriche; c'era persino una bicicletta chiamata Csepel. Durante la rivoluzione ungherese del 1956 a Budapest, i combattenti ungheresi fecero la loro ultima resistenza a Csepel. Oggi, Csepel contiene quartieri residenziali e sobborghi di giardini della classe media. Il distretto ospita la società sportiva Csepel SC.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Gruppi etnici (censimento 2001):

Religioni (censimento del 2001):

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attrazioni degne di nota figurano la chiesa parrocchiale barocca costruita nel 1770, la Galleria Csepel e il Museo di Storia Locale (appena trasferitosi a Szent Istvan ut. 230), e la Collezione Csepel di Storia della Fabbrica.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ungheria Portale Ungheria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Ungheria