Crayon Shin-chan - Arashi o yobu! Yūhi no Kasukabe Boys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crayon Shin-chan - Arashi o yobu! Yūhi no Kasukabe Boys
Squadra di difesa di Kasukabe.png
Una scena del film
Titolo originaleクレヨンしんちゃん 嵐を呼ぶ!夕陽のカスカベボーイズ
Kureyon Shin-chan - Arashi o yobu! Yūhi no Kasukabe Bōizu
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2004
Durata96 min
Rapporto16:9
Genereanimazione, commedia
RegiaTsutomu Mizushima
SoggettoShin Chan di Yoshito Usui

Crayon Shin-chan - Arashi o yobu! Yūhi no Kasukabe Boys (クレヨンしんちゃん 嵐を呼ぶ!夕陽のカスカベボーイズ Kureyon Shin-chan - Arashi o yobu! Yūhi no Kasukabe Bōizu?, letteralmente "Crayon Shin-chan - Evocare la tempesta! I Kasukabe Boys del tramonto") è un film d'animazione giapponese del 2004, 12° film basato sul manga e anime Shin Chan. Come per gli altri film di Shin Chan, non esiste un'edizione italiana del lungometraggio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Shin-chan e i suoi amici entrano all'interno di un vecchio film ambientato nel west americano. Lì incontrano molte altre persone del loro paese, Kasukabe, e cercano insieme di tornare in occidente. Una volta tornati in occidente, la famiglia trova un cittadino appassionato di film ed un professore che sta indagando su come uscire dall'occidente. Shin-chan riesce a riunire gli amici e insieme formano l'esercito di Kasukabe. Alla fine dell'avventura, Shin-chan e i suoi amici riescono ad entrare nella zona riservata in occidente e scoprire la verità.

Personaggi e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Shin Chan e Shin Chan § Doppiaggio.
Personaggio Doppiatore
Shinnosuke Nohara Akiko Yajima
Hiroshi Nohara Keiji Fujiwara
Misae Nohara Miki Narahashi
Himawari Nohara Satomi Koorogi
Masao Sato Mie Suzuki
Nene Sakurada Tamao Hayashi
Tooru Kazama Mari Mashiba
Boo Chie Satou

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone il film è stato distribuito in VHS il 22 aprile 2005 e in DVD il 28 ottobre 2005.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]