Costantino I di Georgia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Costantino I
Constantine I relief.jpg
Re di Georgia
In carica 1405 - 1412
Predecessore Giorgio VII
Successore Alessandro I
Morte 1412
Casa reale Bagration
Padre Bagrat V di Georgia
Madre Anna Comnena
Coniuge Natela Amirejibi
Figli Alessandro I, Bagrat, Giorgio

Costantino I Bagration (georgiano: კონსტანტინე I, Konstantine I; ... – 1412) fu re della Georgia dal 1405 alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Costantino I era il figlio maggiore di Bagrat V e della sua seconda moglie, Anna di Trebisonda, figlia dell'imperatore Alessio III.

Nel 1400 Costantino fu inviato come ambasciatore presso il signore della guerra turco-mongolo Tamerlano, che da molti anni conduceva un'interminabile serie di attacchi contro il Regno di Georgia. Successivamente Costantino domandò invano al proprio fratellastro regnante, Giorgio VII, di concludere una pace con l'invasore. Nel 1402 Costantino, insieme al principe di Meschezia Ioane Jaqeli, si sottomise a Tamerlano, ma non prese mai parte a guerre contro il proprio paese. Alla morte di Giorgio VII nel 1405, Costantino ascese al trono, approfittando del fatto che il fratellastro era morto senza figli. Il nuovo sovrano lanciò un programma di ricostruzione di ciò che era stato distrutto durante le recenti invasioni timuridi.

Verso il 1411 Costantino I si alleò con lo shirvanshah Ibrahim I e con il governante di Shaki, Sidi Ahmed, al fine di fronteggiare l'avanzata nel Caucaso della tribù oghuz dei Kara Koyunlu. Nella decisiva battaglia di Chalagan, combattuta nel dicembre 1412, Costantino I, suo fratello Davide e lo shirvanshah furono fatti prigionieri. Il comportamento tenuto dal sovrano durante la prigionia fece infuriare il principe turcomanno Kara Yusuf. Costui quindi ordinò che Costantino I, Davide e ben trecento nobili georgiani fossero giustiziati. Secondo Cyril Toumanoff, Kara Yusuf uccise Costantino con le proprie mani.

A Costantino I succedette il figlio maggiore, Alessandro I, destinato a regnare fino alla propria abdicazione nel 1442.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Costantino I sposò Natela (Natia), figlia di Kutsna, principe-ciambellano (amirejibi) di Georgia ed ambasciatore a Costantinopoli. Da questo matrimonio nacquero tre figli: Alessandro, Giorgio e Bagrat, tutti e tre cooptati dal padre come co-regnanti tra il 1405 ed il 1408.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A. Manvelichvili, Histoire de la Géorgie, Nouvelles Éditions de la Toison d'Or, Parigi, 1951.
  • C. Toumanoff, The Fifteenth-Century Bagratids and the Institution of Collegial Sovereignty in Georgia, Traditio 7: 174, 176-177.
  • C. Toumanoff, Les dynasties de la Caucasie chrétienne de l'Antiquité jusqu'au xixe siècle : Tables généalogiques et chronologiques, Roma, 1990.
  • R. G. Suny, The Making of the Georgian Nation, Indiana University Press, 1994.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]