Collestatte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Collestatte
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Umbria-Stemma.svg Umbria
ProvinciaProvincia di Terni-Stemma.svg Terni
ComuneTerni-Stemma.png Terni
Territorio
Coordinate42°34′11″N 12°43′37″E / 42.569722°N 12.726944°E42.569722; 12.726944 (Collestatte)Coordinate: 42°34′11″N 12°43′37″E / 42.569722°N 12.726944°E42.569722; 12.726944 (Collestatte)
Altitudine351 m s.l.m.
Abitanti397 (Censimento ISTAT 2001)
Altre informazioni
Cod. postale05100
Prefisso0744
Fuso orarioUTC+1
Cod. catastaleC874
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Collestatte
Collestatte

Collestatte è una frazione del comune di Terni (TR).

L'abitato è costituito da una parte antica, sulla sommità di un colle (351 m s.l.m.) e dalla parte nuova, più in basso, denominata Collestatte Piano, complessivamente con 397 abitanti secondo il censimento del 2001.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con il nome di Colle Stacti, viene citato per la prima volta nel 1090, come possesso del ducato di Spoleto ed era sorto probabilmente intorno ad una torre di guardia, oggi trasformata in campanile, posta a difesa della bassa Valnerina e in prossimità di una fonte. Citato da Jacopone da Todi (fine Duecento) nella poesia Frate Ranaido, do' si andato?. Fu possesso degli Orsini e dei Manassei. Nel 1898 vi venne aperta una fabbrica per la produzione di carburo di calcio. Comune autonomo facente parte fino al 1927 della provincia di Perugia, fu accorpato nello stesso anno dall'attuale comune[1].

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

La struttura urbanistica è costituita da vie che convergono nella centrale piazza San Pietro, dove sorge l'antica torre di guardia, oggi campanile della chiesa della Trinità. Questa ospita all'interno una cinquecentesca pala d'altare e una statua di San Sebastiano ascrivibili alla bottega di Niccolò Alunno, una vasca quattrocentesca e un fonte battesimale datato al 1543, con lo stemma degli Orsini. Tra le residenze settecentesche si citano il palazzo Orsini, addossato alla chiesa, e i palazzi Vitali e Manassei, di fronte ad essa.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Attraversata dalla strada statale 209 "Valnerina", Collestatte era servita, nel periodo compreso tra il 1901 e il 1960, dalla tranvia Terni-Ferentillo, un'infrastruttura nata per agevolare il trasporto delle merci e delle persone lungo la valle della Nera che risultò determinante ai tempi dell'industrializzazione della stessa[2].

Proprio a Collestatte sorgeva un importante stabilimento per la produzione di carburo di calcio e derivati, la cui proprietà promosse la costruzione della tranvia che in tale località ebbe l'originario capolinea e che serviva lo stabilimento con un apposito raccordo.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Associazioni sportive[modifica | modifica wikitesto]

  • A.C. Collestatte

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R.D.L. 2 gennaio 1927, n. 1, art. 4
  2. ^ Adriano Cioci, La tramvia Terni-Ferentillo, Kronion, Bastia Umbra, 1989.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]