Claudia Giordani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Claudia Giordani
Claudia Giordani.JPG
Nazionalità Italia Italia
Altezza 165 cm
Peso 59 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom gigante, slalom speciale
Squadra SC Sestriere
Ritirata 1981
Palmarès
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Claudia Giordani (Roma, 27 ottobre 1955) è una dirigente sportiva ed ex sciatrice alpina italiana. Vincitrice di una medaglia d'argento olimpica e iridata e di tre gare di Coppa del Mondo, fu un'atleta di punta della nazionale italiana femminile degli anni settanta (la "Valanga rosa").

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1970-1975[modifica | modifica wikitesto]

Figlia del giornalista sportivo Aldo Giordani e della cestista Francesca Cipriani, e trasferitasi sin da bambina a Milano dove risiede, iniziò a sciare a dieci anni[1][2][3]. Approdata allo Sci Club Sestriere, a quindici anni vinse i Campionati italiani juniores[1] ed esordì in Coppa del Mondo[1][2], manifestazione nella quale ottenne il primo piazzamento di rilievo il 10 febbraio 1973 a Sankt Moritz (5ª in discesa libera). Il 15 marzo 1973, a diciassette anni, salì per la prima volta sul podio in Coppa del Mondo nello slalom gigante di Naeba, in Giappone (2ª); nella stessa stagione vinse un oro e un bronzo ai Campionati europei juniores[1].

Il 9 gennaio 1974 arrivò la prima vittoria in Coppa, nello slalom gigante di Les Gets in Francia; partecipò quindi ai Mondiali di Sankt Moritz 1974, classificandosi 5ª nello slalom speciale.

Stagioni 1975-1981[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera culminò con la medaglia d'argento nello slalom speciale ai XII Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1976 (medaglia valida anche ai fini del Mondiali 1976), mentre nello slalom gigante fu 13ª.

Vinse il suo primo slalom speciale in Coppa del Mondo a Maribor nel 1977, in quella che fu la sua migliore stagione nel massimo circuito internazionale: chiuse infatti all'8º posto nella classifica generale e al 3º in quella di slalom speciale. L'anno dopo si piazzò 8ª nello slalom speciale dei Mondiali di Garmisch-Partenkirchen

Nel 1980 partecipò ai XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980 (10ª nello slalom gigante, 5 nello slalom speciale) e vinse la sua terza e ultima gare di Coppa del Mondo (a Saalbach l'11 marzo) . Si ritirò alla fine della stagione 1980-1981, a venticinque anni.

Carriera dirigenziale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 è stata eletta presidente del Comitato Alpi Centrali in seno alla Federazione Italiana Sport Invernali[1][3].

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni ottanta, dopo aver lasciato le competizioni, avviò un'attività nel campo del marketing e della comunicazione[2] e lavorò come commentatrice sportiva in televisione[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Universiadi[modifica | modifica wikitesto]

Europei juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 8ª nel 1977 e nel 1980
  • 17 podi:
    • 3 vittorie (1 in slalom gigante, 2 in slalom speciale)
    • 8 secondi posti
    • 6 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
9 gennaio 1974 Les Gets Francia Francia GS
1º febbraio 1977 Maribor Jugoslavia Jugoslavia SL
11 marzo 1980 Saalbach Austria Austria SL

Legenda:
GS = slalom gigante

SL = slalom speciale

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 1977[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Profilo sports-reference.com, su sports-reference.com. URL consultato il 23 settembre 2014.
  2. ^ a b c Paolo De Chiesa, I miei campioni. Claudia Giordani [collegamento interrotto], in Sito ufficiale dei XX Giochi olimpici invernali, 23 maggio 2003. URL consultato il 25 luglio 2010.
  3. ^ a b Claudia Giordani nuovo presidente del Comitato Alpi Centrali, in fisi.org, 22 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2010).
  4. ^ Profilo ÖSV-Siegertafel, su oesv.at. URL consultato il 23 settembre 2014.
  5. ^ Sci alpino, l'albo d'oro della discesa femminile dei Campionati Italiani, in fisi.org, 1º aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2014).
    Albo d'oro Gigante femminile Campionati Italiani Assoluti, in fisi.org, 30 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
    Albo d'oro Slalom femminile Campionati Italiani Assoluti, in fisi.org, 30 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
    Campionati Italiani di sci alpino, l'albo d'oro della combinata femminile, in fisi.org, 24 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]