Chinchillidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chinchillidae
Chinchilla brevicaudata.jpg
Chinchilla brevicaudata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Rodentia
Sottordine Hystricomorpha
Infraordine Hystricognathi
Superfamiglia Chinchilloidea
Famiglia Chinchillidae
Bennett, 1833
Generi

Eoviscaccia
Chinchilla
Lagidium
Lagostomus
Pliolagostomus
Prolagostomus

Fig.1
Fig.2

I Cincillidi (Chinchillidae Bennett, 1833) sono una famiglia di roditori istricomorfi a cui appartengono i cincillà e le viscacce.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di roditori di grandi dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 225 e 660 mm, la lunghezza della coda tra 75 e 400 mm e un peso fino a 5 kg.[2]

Caratteristiche ossee e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio è allungato e relativamente stretto con una regione inter-orbitale ampia, un rostro lungo e sottile e una scatola cranica di forma variabile tra il tondeggiante e lo squadrato. La mandibola è di tipo istricognato (Fig.1), sebbene priva di creste sotto la dentatura e di un processo angolare poco sviluppato, il foro infra-orbitale è grande, le arcate zigomatiche sono sottili e la disposizione del muscolo massetere è di tipo istricomorfo (Fig.2). È presente un osso lacrimale relativamente grande ed un canale lacrimale che si apre sui lati del rostro.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è snello con una grossa testa, grandi occhi ed orecchie, gli arti anteriori sono brevi mentre quelli posteriori sono lunghi e robusti. La pelliccia è densa e particolarmente soffice nelle forme montane, più ruvida sulla coda. Il colore varia notevolmente tra le forme. Le zampe anteriori hanno quattro lunghe dita flessibili, mentre i piedi possono avere tre o quattro dita fornite di robusti artigli. La pianta dei piedi è provvista di grossi cuscinetti carnosi. Alcune specie hanno file di setole lungo i bordi interni delle dita, utilizzate principalmente per pettinarsi il pelo. La coda varia in lunghezza, è sempre folta e termina in alcune specie con un ciuffo a spazzola. Il dimorfismo sessuale è accentuato, con le femmine del genere Chinchilla circa il doppio più pesanti dei maschi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende roditori terricoli diffusi nelle regioni semi-aride andine e nelle pianure della parte centrale dell'America meridionale.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente sono riconosciuti 3 generi viventi e 3 estinti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Chinchillidae, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ Novak, 1999.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 978-0-801-85789-8
  • Patton JL, Pardiňas UFJ & D'Elia G, The Mammals of South America. Volume 2: Rodents, The University of Chicago Press, 2015. ISBN 978-0-226-16957-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàThesaurus BNCF 22929