Chiesa evangelica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Chiesa evangelica è un termine generico usato per indicare propriamente le chiese cristiane occidentali che hanno aderito alla riforma protestante durante il Rinascimento, cioè i luterani e i calvinisti, che rappresentano il protestantesimo ortodosso. Il termine "evangelico" venne adottato da queste chiese protestanti per differenziarsi dai cattolici e dagli ortodossi.

Ad oggi tuttavia la parola "evangelico" è causa di confusione anche tra i protestanti, dal momento che, a partire dal XVII-XVIII secolo si sono formate delle chiese di origine dissidente o revivaliste, cioè derivanti dalla coagulazione di fermenti religiosi, detti di risveglio (revival), nati nell'ambito di chiese istituzionali cristiane in generale, come ad esempio quelle sorte dalle varie espressioni di natura evangelicale o pentecostale come le odierne Assemblee di Dio, la Chiesa apostolica o non pentecostali come le Chiese dei fratelli ecc.

Alcuni chiamano "evangelici" tutti i cristiani che non sono cattolici o ortodossi o delle Chiese orientali antiche, e che quindi sarebbero 70 milioni circa, complessivamente la seconda denominazione dopo il cattolicesimo.

Concetto storico[modifica | modifica sorgente]

Ai tempi della Riforma protestante il concetto "evangelico" (cioè secondo l'annuncio biblico, l'evangelium, in greco: εὐαγγέλιον, euangélion) fu utilizzato consapevolmente come critica contrastante la Chiesa cattolica. Gli evangelici hanno significative differenze di fede rispetto ai cattolici romani.

Nel corso della confessionalizzazione il significato di "Chiesa evangelica" divenne un termine generico per indicare il luteranesimo come Chiesa riformata. Dopo la pace di Vestfalia (1648) il termine divenne, attraverso il Corpus Evangelicorum anche un concetto costituzionale delle Chiese nazionali. Oggi, fra le Chiese evangeliche, vengono annoverate anche le "Libere Chiese". Il termine, spesso sinonimico, "Chiese protestanti", riguarda la storica protesta di Spira dei prìncipi evangelici avvenuta nel corso della Dieta imperiale di Spira del 1529.

Il significato di "evangelico" deve essere tenuto distinto dal relativamente nuovo concetto di evangelicismo (il termine proviene dall'inglese evangelical), il cui significato indica una definita corrente interna (ed esterna) alla Chiesa evangelica.

Dottrina[modifica | modifica sorgente]

Principi[modifica | modifica sorgente]

Il denominatore comune delle Chiese evangeliche è costituito dai "Cinque sola" della Riforma:

  • Sola fide – solo attraverso la Fede l'Uomo viene giustificato, non dalle buone opere –
« Noi riteniamo infatti che l'uomo è giustificato per la fede indipendentemente dalle opere della legge »
(San Paolo, Lettera ai Romani, 3, 28)
  • Sola gratia – solo attraverso la Grazia di Dio l'Uomo viene salvato, non dai suoi presunti meriti di qualsiasi genere.
  • Solus Christus – solo Cristo è il Salvatore dei credenti e non condivide le sue prerogative con altri, solo Cristo è il capo della chiesa ed egli non delega la sua autorità a nessuno.
  • Sola scriptura – solo le (Sacre) Scritture stanno alla base della fede cristiana, non la tradizione della Chiesa.
  • Soli Deo Gloria - Ogni cosa dev'essere fatta per la sola gloria di Dio e non per altre ragioni e criteri.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cinque sola.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Le chiese evangeliche non hanno l'usanza di festeggiare santi patroni o beati e neanche Maria, la Madre di Gesù, in quanto ciò è in contrasto con il secondo comandamento riportato nel libro dell'Esodo. Tuttavia il culto a Maria viene reso dalla sola chiesa Anglicana, in forma però differente dalle chiese cattolica o ortodossa. Ovviamente non venerano i santi riconosciuti tali dalle chiese pre-riforma, e nemmeno Maria, a cui tributano il rispetto dovuto a tutti i personaggi virtuosi dell'Antico Testamento. Da notare che secondo le chiese evangeliche il termine "santo" è riferito, come insegna il Nuovo Testamento, a tutti i credenti.

Una certa divergenza si riscontra per quanto riguarda le festività natalizie e per quelle pasquali, in quanto alcune Chiese usano festeggiarle ed altre no. Ciò viene stabilito in funzione dei lineamenti dottrinali tipici di ciascuna Chiesa cristiana evangelica.

Chiese evangeliche[modifica | modifica sorgente]

Europa[modifica | modifica sorgente]

  • Chiese evangeliche d'Europa, Confederazione generale di tutte le Chiese riformate in Europa

Germania[modifica | modifica sorgente]

  • Chiesa evangelica in Germania (Evangelische Kirche in Deutschland, EKD), associazione di tutte la chiese luterane, riformate e unite nazionali in Germania
    • Chiese evangelico-luterane della Germania (Vereinigte Evangelisch-Lutherische Kirche Deutschlands, VELKD), associazione di tutte la chiese nazionali evangelico-luterane dell'EKD
    • Unione delle Chiese evangeliche (Union Evangelischer Kirchen, UEK): Associazione delle Chiese unite e riformate dell'EKD
  • Unione delle Chiese Evangelico-riformate della Germania (Bund Evangelisch-reformierter Kirchen Deutschlands)
  • Chiese evangeliche-anticoriformate in Bassa Sassonia (Evangelisch-altreformierte Kirche in Niedersachsen)
  • Chiesa evangelico-luterana indipendente (Selbständige Evangelisch-Lutherische Kirche, SELK)
  • Chiesa evangelico-metodista (Evangelisch-methodistische Kirche, EmK)
  • Unione delle comunità delle Chiese libere evangeliche (Bund Evangelisch-Freikirchlicher Gemeinden, battisti e "Movimento dei fratelli",[1] BEFG)
  • Unione delle libere comunità evangeliche in Germania (Bund Freier evangelischer Gemeinden in Deutschland, BFeG)

Austria[modifica | modifica sorgente]

  • Chiesa Evangelica Austriaca A.u.H.B. (Evangelische Kirche A.u.H.B.[2] in Österreich), associazione delle Chiese luterane e riformate in Austria
    • Chiesa evangelica di "Confessione Augustana" in Austria (Evangelische Kirche A.B. in Österreich[2]);
    • Chiesa evangelica di "Confessione elvetica" in Austria (Evangelische Kirche H.B. in Österreich).[2]

Etiopia[modifica | modifica sorgente]

Namibia[modifica | modifica sorgente]

  • Chiesa tedesca Evangelico-luterana in Namibia (Deutsche Evangelisch-Lutherische Kirche in Namibia DELK)
  • Chiesa evangelico-luterana in Namibia (Evangelisch-Lutherische Kirche in Namibia ELCIN)
  • Chiesa evangelico-luterana nella Repubblica di Namibia (Evangelisch-Lutherische Kirche in der Republik Namibia ELCRN)

Svizzera[modifica | modifica sorgente]

  • Chiese riformate svizzere (Schweizer Reformierte Kirchen), Associazione di tutte le Chiese riformate nazionali e cantonali in Svizzera;
  • Unione delle Chiese evangeliche svizzere (Schweizerischer Evangelischer Kirchenbund), Associazione di tutte le Chiese riformate cantonali e metodiste in Svizzera.

Italia[modifica | modifica sorgente]

  • Chiesa Apostolica in Italia
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Chiese evangeliche in Italia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il "Movimento dei fratelli", Brüderbewegung in lingua tedesca, è un movimento di "Libere Chiese" nato nel XIX secolo, le cui comunità locali sono fondamentalmente indipendenti, ma nella dottrina e nella pratica religiosa sono strettamente collegate fra loro.
  2. ^ a b c A.u.H.B. da A.B. = Augsburger Bekenntnis ("Confessione Augustana") e (und) da H.B. = Helvetischen Bekenntnis ("Confessione Elvetica")

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Germania[modifica | modifica sorgente]

in lingua tedesca:

Austria[modifica | modifica sorgente]

Svizzera[modifica | modifica sorgente]

Comunità delle Chiese evangeliche in Europa[modifica | modifica sorgente]

cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo