Chiesa di Sant'Andrea (Orvieto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Collegiata dei Santi Andrea e Bartolomeo
Chiesa di sant'Andrea.JPG
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneUmbria
LocalitàOrvieto
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareAndrea apostolo, Bartolomeo apostolo
Diocesi Orvieto-Todi
Stile architettonicoromanico
Inizio costruzioneXII secolo
Sito webparrocchiadisantandrea-it.it

Coordinate: 42°43′05.44″N 12°06′31.38″E / 42.718177°N 12.108717°E42.718177; 12.108717

Interno della chiesa

La collegiata dei Santi Andrea e Bartolomeo è un luogo di culto cattolico del centro storico di Orvieto, in provincia di Terni, sita in piazza della Repubblica; su di essa insiste l'omonima parrocchia, appartenente alla diocesi di Orvieto-Todi.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu restaurata dall'ingegnere Gustavo Giovannoni nel 1926[2] insieme alla torre dodecagonale. Con questo restauro furono inseriti nella facciata delle opere moderne, come gli altorilievi nella lunetta del portale, la vetrata del rosone e le maioliche e terrecotte del portico nuovo, ma questo restauro cancellò completamente le modifiche apportate nel '200-'300 e nel '500.[3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa ha una struttura a croce latina, articolata in tre navate con transetto e abside semicircolare. La copertura delle navate è a capriate lignee, mentre l'incrocio fra il corpo centrale e il transetto è coperto da volte a crociera sorrette da pilastri a fascio. I muri perimetrali sono realizzati in tufo, il pavimento in marmo. Appartiene alla chiesa la torre dodecagonale che è molto simile a quella presente nell'Abbazia di San Severo e Martirio.

All'interno vi sono un pulpito cosmatesco, un'edicola tombale, i resti di un corpus di affreschi che comprendono opere risalenti al ‘300, al '600, alla fine dell'800. Al centro dell'abside quadrangolare, a pavimento, si trova l'organo a canne, costruito dai fratelli Migliorini nella prima metà del XX secolo e dotato di 10 registri.[4]

Nella cripta sono visibili resti delle precedenti fasi di utilizzo del complesso, che costituisce un luogo di culto già dal periodo villanoviano. Lo strato più notevole è quello superiore, in cui sono conservati estesi resti di mosaici pavimentali appartenenti al VI secolo.[3]

In questa chiesa, il 1º agosto 2016, si sono svolti i funerali della indimenticabile Anna Marchesini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ORVIETO_Parrocchia di S. Andrea in Orvieto, su diocesiorvietotodi.it. URL consultato l'8 maggio 2019.
  2. ^ Consolidamento, liberazione, completamento, innovazione: il caso di S. Andrea ad Orvieto, M. Docci
  3. ^ a b Chiesa di Sant'Andrea e suoi sotterranei, su www.inorvieto.it. URL consultato il 1º gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2017).
  4. ^ (NL) Orvieto, Italia (Terni) - Chiesa di Sant' Andrea, su orgbase.nl. URL consultato l'8 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]