Chiesa di San Francesco (Cortona)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Francesco
20090730 Church of San Francesco (Cortona).JPG
Interno
StatoItalia Italia
RegioneToscana Toscana
LocalitàCortona
ReligioneCattolicesimo
Diocesi Arezzo-Cortona-Sansepolcro
Completamento1245

Coordinate: 43°16′30.88″N 11°59′12.85″E / 43.275245°N 11.986902°E43.275245; 11.986902

La chiesa di San Francesco è un edificio sacro che si trova in via Berrettini a Cortona, in provincia di Arezzo e diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro.

Cenni storici ed esterno[modifica | modifica wikitesto]

Costruita nel 1245, la chiesa adotta il tipico schema francescano: un'ampia aula conclusa da una scarsella voltata a crociera affiancata da due cappelle minori anch'esse a crociera.

La facciata conserva il portale a sesto acuto strombato, con tre colonnette nello sguancio, e l'imposta di un grande occhio. Nell'abside sono visibili i profili delle bifore gotiche parzialmente murate. Sul lato sinistro è visibile l'ala orientale del chiostro dove si aprono due bifore, oggi murate, e una porta a sesto acuto, relative alla sala capitolare.

L'interno[modifica | modifica wikitesto]

All'interno, la Natività di Raffaello Vanni, l'Annunciazione di Pietro da Cortona, Sant'Antonio da Padova e il miracolo della mura del Cigoli, e la Vergine in gloria tra santi di Ciro Ferri.

Nel Convento dei Frati Francescani Conventuali, custodi della chiesa, vengono accuratamente conservate le reliquie di san Francesco d'Assisi, ovvero un saio, un cuscino finemente ricamato, donato al santo da Giacoma de Settesoli (nobile patrizia signora di Marino, che Francesco amava chiamare Iacopa), dove il poverello morente posò il capo, e un evangelario.

Inoltre nella chiesa viene custodito un frammento della Santa Croce portato a Cortona da Costantinopoli da frate Elia, colui che San Francesco nominò, come "madre" per lui e "padre" per gli altri fratelli, successore alla guida dei Frati Francescani Conventuali.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]