Change UK - The Independent Group

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Change UK – The Independent Group
Change UK Logo 2.png
LeaderHeidi Allen
PortavoceChuka Umunna
StatoRegno Unito Regno Unito
Fondazione18 febbraio 2019
IdeologiaEuropeismo
Liberalismo
CollocazioneCentro
Seggi Camera dei Comuni
5 / 650
Seggi Camera dei Lord
0 / 781
Seggi Europarlamento
0 / 73
Iscritti5 (4 giugno 2019)
Colorigrigio
Sito web

Change UK – The Independent Group è un partito politico britannico europeista fondato nel febbraio 2019 come raggruppamento, e registrato ufficialmente nell'aprile 2019.

I sette membri fondatori del partito sono deputati della Camera dei comuni dimessisi dal Partito Laburista citando la loro insoddisfazione sull'approccio laburista alla Brexit e le accuse di antisemitismo all'interno del partito. Inizialmente fondarono il gruppo donominato The Independent Group, e nei giorni successivi si unirono anche un altro deputato ex-laburista, citando ragioni simili, e tre deputati ex-conservatori, citando la loro opposizione alla gestione del partito della Brexit.

Nel marzo 2019 il gruppo annunciò che aveva iniziato la procedura per registrarsi come partito politico, con Heidi Allen come leader ad interim, in modo da poter proporre candidati alle elezioni europee del maggio 2019, in cui comunque non ha ottenuto rappresentanti. La registrazione come "Change UK - The Independent Group" fu confermata il 15 aprile 2019.

Il partito non ha membri ufficialmente riconosciuti nelle amministrazioni locali britanniche, anche se in Inghilterra diversi consiglieri locali hanno lasciato il Partito Laburista e hanno dichiarato il loro sostegno al gruppo. A seguito del disastroso risultato alle elezioni europee del 2019, il gruppo si è diviso, con sei deputati che lo hanno lasciato per sedere come Indipendenti.

Obiettivi e politica[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo ha affermato di voler perseguire una politica legata ai fatti e non alle ideologie, essendo aperti a opinioni differenti. Tra i valori citati vi sono l'economia sociale di mercato, la libertà di stampa, l'ambientalismo, la devoluzione, il principio di sussidiarietà,[1] e l'opposizione alla Brexit.[2] Tutti sostengono l'idea di un nuovo referendum sull'Unione europea.[2]

Gavin Shuker ha affermato che "sosteniamo un commercio regolato ma in cambio ci aspettiamo lavori sicuri e ben pagati", mentre Chris Leslie ha sottolineato che il gruppo è pro-NATO.[2] Inoltre il gruppo ha affermato di sostenere una economia sociale di mercato mista[3].

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Deputati[modifica | modifica wikitesto]

Nome Collegio Precedente partito Data elezione Adesione
Ann Coffey Stockport Laburista 1992 18 febbraio 2019
Mike Gapes Ilford South Laburista Co-op 1992 18 febbraio 2019
Chris Leslie Nottingham East Laburista Co-op 1997 18 febbraio 2019
Joan Ryan Enfield North Laburista 1997 19 febbraio 2019
Anna Soubry Broxtowe Conservatore 2010 20 febbraio 2019
Legenda:

     Membro fondatore

Ex membri del partito[modifica | modifica wikitesto]

Nome Collegio Precedente partito Data elezione Adesione Abbandono
Heidi Allen South Cambridgeshire Conservatore 2015 20 febbraio 2019 4 giugno 2019
Luciana Berger Liverpool Wavertree Laburista Co-op 2010 18 febbraio 2019 4 giugno 2019
Gavin Shuker Luton South Laburista Co-op 2010 18 febbraio 2019 4 giugno 2019
Angela Smith Penistone and Stocksbridge Laburista 2005 18 febbraio 2019 4 giugno 2019
Chuka Umunna Streatham Laburista 2010 18 febbraio 2019 4 giugno 2019
Sarah Wollaston Totnes Conservatore 2010 20 febbraio 2019 4 giugno 2019
Legenda:

     Membro fondatore

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statement of Independence, The Independent Group, 18 febbraio 2019. URL consultato il 18 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2019).
  2. ^ a b c Q&A: Who are the Independent Group and what do they stand for?, The New Statesman. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  3. ^ (EN) Seven Labour MPs break from party to form Independent Group, su www.newstatesman.com. URL consultato il 18 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]