Cervaro (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cervaro
Cervaro river at Montaguto.jpeg
Il Cervaro durante la stagione secca all'altezza della stazione ferroviaria di Montaguto
StatoItalia Italia
RegioniCampania Campania
Puglia Puglia
ProvinceAvellino Avellino
Foggia Foggia
Lunghezza105 km
Portata media2,80 m³/s
Bacino idrografico805 km²
Altitudine sorgente850 m s.l.m.
Nascemonte Grossateglia, Monteleone di Puglia
Sfocialago Salso, golfo di Manfredonia (mare Adriatico)

Il Cervaro è un corso d'acqua dell'Italia meridionale della lunghezza di circa 105 km e dal carattere prevalentemente torrentizio, con piene talvolta rovinose (piena del 2003: 682 m²/s)[1].

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Valle del Cervaro.

Le sue sorgenti si trovano nel settore meridionale dei monti della Daunia, alle pendici del monte Grossateglia (987 m s.l.m.) nel territorio di Monteleone di Puglia. Il suo corso si districa tra le province di Avellino e Foggia per poi sfociare nel lago Salso e quindi nel mare Adriatico a sud di Manfredonia. I principali affluenti di destra sono i torrenti Lavella di Selvamala, Avella, Iazzano e Biletra; da sinistra vi confluiscono i torrenti Pecoraro, Tre Confini, Lavella d'Orsara e Sannoro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Cervaro è citato nella Naturalis Historia di Plinio il Vecchio con il nome Cerbalus nella parte riguardante la geografia della zona[2] :in quel testo il fiume è riportato come il confine tra la Campania e l'Apulia. È plausibile che Plinio si riferisse all'alto corso del Cervaro che stranamente scorre parallelo alla linea spartiacque lungo il margine orientale della sella di Ariano.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Relazione geologica preliminare, su Terna, p. 21. URL consultato il 15 ottobre 2017.
  2. ^ Plinio il Vecchio, Naturalis Historia, vol. 3, p. 103.
  3. ^ Nicola Flammia, Storia della Città di Ariano, Ariano di Puglia, 1893, pp. 111.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]