Centrale nucleare di Zaporižžja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centrale nucleare di Zaporižžja
Kernkraftwerk Saporischschja.JPG
Informazioni generali
StatoUcraina Ucraina
LocalitàEnerhodar
Coordinate47°30′44″N 34°35′09″E / 47.512222°N 34.585833°E47.512222; 34.585833
Situazioneoperativa
ProprietarioEnergoatom
GestoreEnergoatom
Anno di costruzione1980-1984 Unità 1
1981-1985 Unità 2
1982-1986 Unità 3
1983-1987 Unità 4
1985-1989 Unità 5
1986-1995 Unità 6
Inizio produzione commerciale1985 Unità 1
1986 Unità 2
1987 Unità 3
1988 Unità 4
1989 Unità 5
1996 Unità 6
Reattori
TipoVVER1000
ModelloV-320
Attivi6 (5700 MW)
Produzione elettrica
Nel 200939.036 GWh
Totale714.1 TWh
Ulteriori dettagli
Usi non elettriciteleriscaldamento
Scadenza licenza2030 Unità 1
2031 Unità 2
2032 Unità 3
2033 Unità 4
2034 Unità 5
2041 Unità 6
Sito internet e Sito internet
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Ucraina
Centrale nucleare di Zaporižžja
Dati aggiornati al 28 settembre 2010

La centrale nucleare di Zaporižžja (in ucraino: Запорізька атомна електростанція, Запорізька АЕС?, traslitterato: Zaporiz'ka atomna elektrostancija, Zaporiz'ka AES), è una centrale nucleare ucraina. Con una potenza nominale di oltre 5 700 MW, è la centrale nucleare con più elevata produzione elettrica in Europa e tra le più grandi al mondo.[1][2]

È situata nell'Ucraina centrale, nei pressi della città di Enerhodar, nell'Oblast' di Zaporižžja, sulle sponde del bacino idrico di Kachovka sul fiume Dnepr.

Conta sei reattori di tipo VVER1000 che producono singolarmente circa 950 MW,[3] di cui i primi cinque vennero messi in linea tra il 1985 e il 1989, mentre il sesto fu aggiunto nel 1995. La centrale genera all'incirca la metà dell'elettricità prodotta nella nazione proveniente da fonte nucleare e oltre un quinto dell'elettricità totale prodotta in Ucraina.

Nella notte tra il 3 e 4 marzo 2022, nel corso del conflitto russo-ucraino, nella zona della centrale è stato colpito un edificio adiacente, provocando un incendio. Questo tuttavia non ha intaccato nessuna parte dei reattori, senza ripercussioni sull'ambiente.[4][5] Il 12 marzo 2022 è stato riportato che l'impianto sia passato sotto il controllo dalla compagnia russa Rosatom.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nuclear Power Reactors in Ukraine, su iaea.org, International Atomic Energy Agency (IAEA). URL consultato il 9 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2014).
  2. ^ Nuclear Power Plants in Lithuania & Ukrainea, su industcards.com. URL consultato il 31 agosto 2010.
  3. ^ (EN) Nuclear Power Plants in Lithuania & Ukraine (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2012).
  4. ^ (EN) Update 11 – IAEA Director General Statement on Situation in Ukraine, su iaea.org, 4 marzo 2022. URL consultato il 4 marzo 2022.
  5. ^ Attacco alla centrale nucleare. Zelensky: stanotte poteva essere la fine dell'Europa, su rainews.it, 4 marzo 2022. URL consultato il 5 marzo 2022.
  6. ^ (EN) Roman Petrenko, Invaders seize Zaporizhzhia power plant and claims it is part of Rosatom, su pravda.com.ua, 12 marzo 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316595300 · J9U (ENHE987007294673405171 (topic)