Castello di Moncolano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Moncolano
Torre di Prosecco
Torre Prosecco Moncolano.jpg
elaborazione di una raffigurazione del castello del 1560
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
CittàTrieste
Coordinate45°42′11″N 13°43′55″E / 45.703056°N 13.731944°E45.703056; 13.731944Coordinate: 45°42′11″N 13°43′55″E / 45.703056°N 13.731944°E45.703056; 13.731944
Informazioni generali
TipoCastello
Inizio costruzioneXIV secolo
Primo proprietarioComune di Trieste
Condizione attualerovina
Informazioni militari
UtilizzatoreComune di Trieste, duca d'Austria
Funzione strategicacontrollo territorio
[1]
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Moncolano o torre di Prosecco (grad Mokolan o Proseški stolp in sloveno, Turn Prosseck in tedesco) si trova in Italia nel comune di Trieste, nei pressi del cimitero del quartiere di Contovello, a picco sul mare, immediatamente sopra il castello di Miramare.

Originariamente conosciuto appunto come "castello di Moncholano", divenne poi noto con il nome di "torre di Prosecco", dal nome della località vicina (in quanto l'abitato di Contovello fu fondato successivamente in relazione proprio alla presenza del fortilizio), questi nel rinascimento fu identificato con l'antico "castello Pucino", e da allora dà il nome ad uno dei vini più famosi al mondo, il Prosecco.[2]

Il castello[modifica | modifica wikitesto]

Il castello fu edificato dal Comune di Trieste agli inizi del Trecento a presidio di importanti itinerari stradali e delle aree produttive ai confini del territorio triestino, rinomate già all'epoca per la produzione di eccellenti vini.

In seguito il castello visse diverse vicissitudini, fu più volte assediato e conquistato, divenendo infine pure sede di feudo.

Il castello cadde in rovina nel XVII secolo e di esso oggi permangono solo tracce della muratura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fulvio Colombo, Dal Castello di Moncholano alla Torre di Prosecco. Storia e vicende di una struttura fortificata triestina fra tardo medioevo ed età moderna, in »Archeografo Triestino«, CVI, 1998, pp. 213-256.
  2. ^ Fulvio Colombo, Prosecco perché? Le nobili origini di un vino triestino, Luglio editore, Trieste 2012

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]