Carlotta Savelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlotta Savelli
Principessa di Cariati
Altri titoli Signora di Ariccia
Nascita Roma, 1608
Morte Napoli, 29 gennaio 1692
Dinastia
Stemma Savelli.png
Savelli
Padre Paolo Savelli
Madre Caterina Savelli
Coniugi Pietro Aldobrandini
Scipione Spinelli
Figli
  • Carlo Spinelli Savelli
  • Domenico Spinelli Savelli
  • Caterina Spinelli Savelli
  • Giovanna Spinelli Savelli
  • Carlo Filippo I Spinelli Savelli
  • Giuseppe Spinelli Savelli
  • Isabella Spinelli Savelli
  • Anna Giovanna Spinelli Savelli
  • Giovanbattista Spinelli Savelli
Religione cattolicesimo

Carlotta Savelli (Roma, 1608Napoli, 29 gennaio 1692) è stata una nobildonna italiana, principessa di Albano, signora di Ariccia e principessa di Cariati della famiglia Savelli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Roma da Paolo Savelli, I principe di Albano (nonno dell'omonimo cardinale Paolo Savelli), e da Caterina Savelli signora di Ariccia.

Sposò in prime nozze Pietro Aldobrandini, duca di Carpineto (omonimo dello zio, il cardinale Pietro Aldobrandini), di cui fu sposa dalla giovane età fino alla morte nel 1621 dal quale ebbe due figlie.

Decaduta la sua famiglia nel 1630, visse prima in Calabria e poi a Napoli.

Con il secondo matrimonio il 4 ottobre 1633 sposò Scipione Spinelli divenendo principessa di Cariati e a cui diede nove figli, fra i quali, Giovanbattista Spinelli, che nel 1652 sposò Giovanna Caracciolo.

Nel 1638 come feudataria di Verzino (KR) diede ai contadini sfollati dal terremoto, provenienti soprattutto dai paesi di Carpanzano e Scigliano nel cosentino, la località Scalzaporri. Il paese che ne nacque venne chiamato Savelli in onore della benefattrice, inoltre, sempre a Savelli una via del paese è dedicata in suo onore.

Morì a Napoli nel 1692 a 84 anni d'età.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]