Carlo Antoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Antoni
Carlo Antoni.jpeg

Deputato della Consulta Nazionale del Regno d'Italia
Durata mandato 25 settembre 1945 –
24 giugno 1946
Incarichi parlamentari
  • Segretario della Commissione affari esteri (27 settembre 1945 – 24 giugno 1946)
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio Laurea in Lettere e Filosofia
Professione Insegnante di scuole superiori, giornalista

Carlo Antoni (Senosecchia, 15 agosto 1896Roma, 3 agosto 1959) è stato un filosofo e storico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di Benedetto Croce, studiò soprattutto la cultura filosofica tedesca, dal Settecento al Novecento, ritenendo di cogliere - nella sua opera più nota, La lotta contro la ragione - le radici dell'idealismo e dell'irrazionalismo tedesco nella lotta combattuta contro il razionalismo cartesiano dai movimenti politici svizzeri e dal pietismo.

Difese la filosofia dei distinti contro la concezione della dialettica hegeliana degli opposti.

Tenne la cattedra di Filosofia della storia presso l'Università di Roma dal 1947 alla morte. La sua riflessione speculativa si muove all'interno del paradigma crociano e il suo indirizzo politico gioca al confine tra il liberalismo politico, il liberismo economico e il socialismo moderato. Aderì al Partito Liberale Italiano, ma nel 1956 scelse il Partito Radicale di Mario Pannunzio.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Per una più completa bibliografia, si rinvia alla Bibliografia degli scritti di Carlo Antoni, a cura di Franco Voltaggio, in Carlo Antoni, Storicismo e antistoricismo, a cura di M. Biscione, 2ª ed., Napoli, Morano, 1972 [1964], pp. 231-248, ISBN non esistente.

  • Carlo Antoni, Dallo storicismo alla sociologia, Firenze, Sansoni, 1973 [1940], ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, La lotta contro la ragione, nuova edizione a cura di M. Biscione, Firenze, Sansoni, 1968 [1942], ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, Considerazioni su Hegel e Marx, Napoli, Ricciardi, 1946, ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, Commento a Croce, 2ª ed., Venezia, Neri Pozza, 1964 [1955], ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, Lo storicismo, 2ª ed., Torino, Edizioni Rai Radiotelevisione Italiana, 1968 [1957], ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, Gratitudine, Milano-Napoli, Ricciardi, 1959, ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, La restaurazione del diritto di natura, Venezia, Neri Pozza, 1959, ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, Chiose all'estetica, a cura e con un saggio di A. Olivetti, Fiesole, Cadmo, 2002 [1960], ISBN 88-7923-267-3.
  • Carlo Antoni, Storicismo e antistoricismo, a cura di M. Biscione, 2ª ed., Napoli, Morano, 1972 [1964], ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, Scritti di estetica, a cura di M. Biscione, Napoli, Giannini, 1968, ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, L'esistenzialismo di Heidegger, a cura di M. Biscione, Napoli, Guida, 1972, ISBN non esistente.
  • Carlo Antoni, Lezioni su Hegel (1949-1957), a cura e con una nota di M. Biscione, Napoli, Bibliopolis, 1988, ISBN 978-88-708-8186-8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carteggio Croce-Antoni, a cura di M. Mustè, introduzione di G. Sasso, Bologna, Il Mulino, 1996, ISBN 88-15-05594-0.
  • Gennaro Sasso, L'illusione della dialettica. Profilo di Carlo Antoni, Roma, Edizioni dell'Ateneo, 1982, ISBN non esistente.
  • Dario Quaglio, Umanesimo liberale. Del giusnaturalismo di Carlo Antoni, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1987, ISBN non esistente.
  • Francesco Mattei, La dimensione etica tra storicismo e giusnaturalismo. Studio su Carlo Antoni, Roma, Anicia, 1999 [1981], ISBN non esistente.
  • Francesco Postorino, Carlo Antoni. Un filosofo liberista, prefazione di S. Audier, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2016, ISBN 978-88-498-4832-8.
  • Michele Biscione, Antoni, Carlo, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 3, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, 1961, pp. 507-509, ISBN non esistente.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36954110 · ISNI (EN0000 0001 0856 6082 · SBN IT\ICCU\CFIV\092579 · LCCN (ENn50021310 · GND (DE11950247X · BNF (FRcb12142024x (data) · BAV ADV10013958 · NDL (ENJA00431596 · WorldCat Identities (ENn50-021310