Carl Scheele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carl Wilhelm Scheele
La casa di Scheele e la sua farmacia a Köping

Carl Wilhelm Scheele (Stralsund, 9 dicembre 1742Köping, 21 maggio 1786) è stato un chimico svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò i suoi studi chimici lavorando in una piccola farmacia, poi tra i suoi maestri ebbe lo svedese Torbern Olof Bergman. Nel 1775 comprò una farmacia a Köping e divenne membro dell'Accademia delle scienze di Stoccolma. La sua dedizione e la sua curiosità gli furono fatali, visto che scomparve prematuramente all'età di 43 anni dopo aver assaggiato degli elementi chimici altamente tossici.[1]

Nella sua farmacia fece molti esperimenti, che gli permisero di isolare l'ossigeno e studiare il suo comportamento nella combustione. Scheele scoprì inoltre il tungsteno, il molibdeno, l'azoto, il cloro (per azione dell'acido cloridrico sul diossido di manganese) e il manganese. Studiò le proprietà di acido lattico, acido cianidrico, acido gallico, acido fluoridrico, acido citrico e acido malico. Riuscì a preparare tanti nuovi composti, tra cui il solfuro di idrogeno, l'arsenito di rame (detto verde di Scheele), il glicerolo, e l'acido tartarico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Double-Edged Sword, ofdollarsanddata.com, 12 dicembre 2017. URL consultato il 25 dicembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN17319993 · ISNI (EN0000 0001 2122 4458 · LCCN (ENn82225927 · GND (DE11860676X · BNF (FRcb12459873r (data) · NLA (EN35776611 · CERL cnp01344800