Caricatore STANAG

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Due caricatori STANAG, uno da 20 colpi prodotto dalla Colt e uno da 30 colpi "ad alta affidabilità" prodotto dalla Heckler & Koch

Un caricatore STANAG 4179[1][2] o caricatore NATO è un tipo di caricatore rimuovibile proposto dalla NATO nell'ottobre del 1980[3].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Poco dopo l'accettazione da parte della NATO della cartuccia 5,56 × 45 mm NATO, fu proposta la Standardization Agreement (STANAG) 4179 così da facilitare lo scambio di munizioni e caricatori durante operazioni, al livello del singolo soldato, così da semplificare i problemi logistici. Il caricatore inizialmente proposto era ideato per il fucile d'assalto statunitense M16. Molte nazioni NATO, ma non tutte, successivamente svilupparono o acquistarono armi capaci di utilizzare questi caricatori. Lo standard, però, non fu mai ratificato, e rimane un "Draft STANAG" ("bozza di STANAG")[4].

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

I caricatori STANAG possono essere prodotti per qualunque capacità, ma quelli generalmente usati contengono 20 o 30 cartucce da 5,56 mm. Vengono prodotti anche caricatori a scatola da 40 o 50 cartucce, caricatori a tamburo da 90 cartucce e un tipo di Beta C-Mag da 100 cartucce[5]. La Magpul ha ottenuto un brevetto per un caricatore quadrifiliare STANAG da 60 cartucce[6] ed un altro è stato rilasciato da SureFire nel dicembre del 2010 con il nome di High Capacity Magazine (o HCM, "caricatore ad alta capienza") con una capacità dalle 60 alle 100 cartucce[7].

I caricatori STANAG 4179, pur essendo abbastanza compatti rispetto ad altri tipi contenenti il 5,56 NATO, sono stati spesso criticati per la loro scarsa affidabilità e la tendenza ad incepparsi se non vengono trattati con un'attenzione che non può sempre essere data sul campo. Siccome lo STANAG 4179 è solo uno standard di dimensioni, la qualità di produzione varia da un'azienda all'altra. Alcuni sono prodotti con un leggero corpo in plastica o alluminio o altri materiali poco costosi per ridurne il prezzo, o per raggiungere alcuni standard che vedono il caricatore più come un pezzo di equipaggiamento monouso piuttosto che uno che deve sottostare ripetuti usi.

Questi problemi sono stati affrontati da vari produttori, in particolare la Heckler & Koch, che ha progettato un nuovo caricatore da 30 colpi STANAG-compatibile durante il contratto di miglioramento dell'Enfield SA-80 per il Regno Unito. Oggi vari produttori offrono caricatori migliorati di questo tipo e miglioramenti per altri quali corpo in acciaio di buona qualità, molla in cromo-silicone resistente alla ruggine e al bloccaggio e l'elevatore (la parte sopra alla molla che spinge in alto le cartucce) anti-inclinante.

Nel marzo del 2009, la Brownells iniziò la distribuzione dei suoi caricatori migliorati all'esercito statunitense[8]. Questi sono dotati di una molla più pesante e più resistente alla corrosione ed un elevatore anti-inclinante color tan[9].

Alcune armi, anche se non originalmente intese per caricatori STANAG, possono essere convertite per loro uso. Un esempio è l'austriaca Steyr AUG, per la quale è disponibile una cassa NATO STANAG esclusivamente destrimano. Anche la tedesca Heckler & Koch G36 include un sistema di "ricettacolo di caricatore modulare". Questo permette di cambiare dagli originali caricatori traslucidi ai caricatori STANAG standard. La Magnolia States Armory offre anche un adattatore per l'uso di caricatori STANAG in fucili Galil calibro .223, ed uno che funziona in armi su base AK-47 quali quelle della Saiga, Norinco e della serie WASR in calibro .223.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Armi compatibili[modifica | modifica sorgente]

Fucili tipo AR-15/M16[modifica | modifica sorgente]

Altri[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The M16, Gordon L. Rottman, © Osprey Publishing, 2011, Page 35-36
  2. ^ Future Weapons, Kevin Dockery, © Penguin, 2007, Page 125-126
  3. ^ Watters, Daniel: "The 5.56 X 45mm Timeline: A Chronology of Development", The Gun Zone, 2000-2007.
  4. ^ "NATO Infantry Weapons Standardization", NDIA Conference 2008
  5. ^ http://img116.imageshack.us/img116/542/navysealssy6.jpg
  6. ^ http://bulletin.accurateshooter.com/2010/06/magpul-invents-new-quad-stack-magazine-for-ars/
  7. ^ http://www.defensereview.com/dr-exclusive-surefire-60-shot-and-100-shot-ar-ar-15m16-5-56mm-nato-box-magazines-for-infantry-combat-and-tactical-engagements-meet-the-surefire-mag5-60-and-mag5-100-high-capacity-magazines-hcms/
  8. ^ Brownells shipping M16 magazines with anti-tilt follower to military - The Firearm Blog, June 13, 2009
  9. ^ New US Army M16 “Tan” Magazine - The Firearm Blog, December 16, 2009
  10. ^ SAR 21 Product Brochure, ST Engineering. URL consultato l'11 settembre 2007.
  11. ^ http://www.steyrarms.com/store/index.php/accessories/aug-accessories/aug-stock-sa-black-157.html