Carabiniere scelto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il carabiniere scelto è un grado militare dell'Arma dei Carabinieri.

Disciplina normativa[modifica | modifica wikitesto]

Qualifica istituita con Decreto Legislativo Luogotenenziale n. 193 del 3 agosto 1944 per i carabinieri che, avendo compiuto sei anni di servizio, ".. si distinguano per autorevolezza e capacità professionale. Tale qualifica, che può essere revocata per motivi disciplinati dal Comandante Generale dell'Arma su proposta dei superiori gerarchici del militare, dà a questi il diritto di fregiarsi dell'apposito distintivo in trecciolina rossa da portare sulla manica o sulla controspallina". La qualifica di carabiniere scelto è condizione per la promozione ad appuntato, salvo il caso di conferimento di tale promozione per benemerenze d'Istituto.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È il secondo grado dell'Arma dei Carabinieri ed è posto sotto l'appuntato e sopra il carabiniere semplice. Il carabiniere scelto riveste la qualifica di agente di polizia giudiziaria nonché quella di agente di pubblica sicurezza.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Il distintivo di grado di carabiniere scelto consiste in un gallone rosso.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]