Capeto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Capeto (in latino Capetus, indicato anche come Capetus Silvius, Capeto Silvio) è, secondo la mitologia romana, l'ottavo dei leggendari re albani, figlio di Capys e padre di Tiberino Silvio, re albano che avrebbe dato nome al fiume Tevere (in latino Tiberis).

Secondo la mitologia stessa, egli avrebbe governato Alba Longa per 13 anni,[1] dal 937 a.C. al 924 a.C.. Sarebbe inoltre indicato come Capeto II (in latino Capetus II), dato il fatto che Dionigi di Alicarnasso avrebbe chiamato Atys (il sesto dei re albani) con il nome di Capeto. È inoltre presente con il nome di Calpetus.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Anchise[2]
Afrodite/Venere
Latino
Creusa
Enea[2]
Lavinia[2]
Ascanio,[2] o Iulo
Silvio
Silvio
Enea Silvio
Bruto di Troia
Latino Silvio
Alba
Atys
Capys
Capeto
Tiberino Silvio
Agrippa
Romolo Silvio
Aventino
Proca
Numitore[2]
Amulio[2]
Rea Silvia[2]
Ares/Marte
Hersilia
Romolo
Remo
re di Roma

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re latini Successore LupaCapitolina.png
Capys 937 a.C. - 924 a.C. Tiberino Silvio