Cape Codder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cape Codder
Cape Cod Tall (5076311093).jpg
NazioneStati Uniti Stati Uniti
Anno1945
IdeatoreOcean Spray
BicchiereHighball
Base primariaVodka
DecorazioneFetta di lime
CapacitàLong drink
ClasseHighball
StileCape Codder

Il Cape Codder (o Cape Cod) è un cocktail classico a base di vodka e succo di mirtillo[1]. Fa parte della categoria dei long drink.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Ingredienti[modifica | modifica wikitesto]

Le proporzioni variano a seconda della ricetta (da 1/6 a 1/3); la più comune prevede:

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Versare la vodka e il succo di cranberry in un tumbler alto, mescolare e servire, eventualmente guarnito con una fetta di lime[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il drink fu concepito per la prima volta da dalla cooperativa agricola del Massachusetts Ocean Spray, specializzata nella coltivazione del ribes rosso o cranberry. Il cocktail fu creato nel 1945 per promuovere l'uso del succo di cranberry. Il nome inizialmente scelto fu "Red Devil"[3], mutato nel 1956 in Harpoon. Il nome attuale fu probabilmente proposto verso la fine degli anni settanta dalla catena di ristoranti T.G.I. Friday's, il quale serviva il coktail di "Cape Cod", ossia appunto il Cape Codder; in seguito al successo che riscosse fra gli avventori dei locali di questa catena, il cocktail rimase celebre con tale denominazione.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Data la semplicità e la neutralità del sapore, il Cape Codder è considerato il capostipite di una famiglia di cocktail a base di vodka e cranberry denominata appunto Cape Codder. Fra i membri più noti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come preparare il cocktail Cape Cod: ricetta, ingredienti e dosi, su Wine Dharma. URL consultato il April 4, 2016.
  2. ^ (EN) Dale DeGroff, The Craft of the Cocktail Everything You Need to Know to Be a Master Bartender, with 500 Recipes, Potter/TenSpeed/Harmony, 2010, ISBN 0-307-76227-0.
  3. ^ (EN) Red Devil - Kitchy Cooking, su Kitchy Cooking. URL consultato il April 4, 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici