Succo di cranberry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il succo di cranberry è un nettare ottenuto dalla lavorazione del mirtillo rosso americano (o in inglese "cranberry"). Può essere consumato direttamente o utilizzato come ingrediente in varie ricette e cocktail.

Prodotto[modifica | modifica wikitesto]

Succo di cranberry
Valori nutrizionali per 100 g
Energia 52 kcal (220 kJ)
Proteine 0
Carboidrati
Totali 12,2
Zuccheri 11,4
Grassi
Totali 0,34
Acqua 87,4
Vitamine
Niacina (Vit. B3) 0,5
Vitamina C 33,5
Minerali
Calcio 3
Ferro 0,04
Fosforo 1
Magnesio 1
Potassio 19
Sodio 2
Zinco 0,02

Il succo di cranberry è un liquido rosso, piuttosto limpido, dal sapore agrodolce. Il mirtillo rosso americano è infatti un frutto molto aspro e amarognolo[1], perciò raramente viene usato come unico ingrediente, ma più comunemente viene lavorato con acqua e zucchero in modo da mitigare il sapore brusco[2]. Il frutto da spremere può essere fresco, congelato o reidratato[3] Il succo di cranberry è un alimento acido (pH 2,5) [4], ricco di vitamine (in particolareB3 C) e sali minerali [5].

Uso[modifica | modifica wikitesto]

Il succo di cranberry è utilizzato principalmente come ingrediente in alcune ricette; è noto soprattutto come ingrediente di alcuni cocktail internazionali, come il Cosmopolitan o il Sex on the Beach, ed è l'elemento distintivo, insieme alla vodka, della famiglia dei Cape Codder. Il suo uso come alimento indipendente è principalmente relegato al Nord America.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ healthyeating.sfgate.com. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  2. ^ tasteofhome.com. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  3. ^ encorefruit.com. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  4. ^ livestrong.com. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  5. ^ usda.gov. URL consultato il 23 dicembre 2015.