Campionato bhutanese di calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il calcio si diffuse in Bhutan a partire dagli anni cinquanta del XX secolo, il primo campionato di cui si ha notizia è quello del 1986 che fu vinto dalla squadra dell'esercito[1].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato di calcio del Bhutan è composto da vari tornei organizzati in maniera gerarchica. Sino al 2012 la massima serie era la A-Division che raccoglieva esclusivamente squadre provenienti dalla capitale Thimphu e dai dintorni, questo era causato dalla carenza di strutture adeguate per disputare le partite e infatti tutte le gare si svolgevano in un unico impianto, lo stadio Changlimithang, rendendo molto costose le trasferte per i club esterni alla capitale.

Nel 2012 due fattori hanno permesso di modificare l'organizzazione dei campionati. Il primo è stato la posa di un manto erboso sintetico allo stadio Changlimithang, operazione interamente finanziata dalla FIFA[2], che consente di organizzare partite durante tutto l'arco dell'anno mentre il precedente campo naturale non poteva essere sfruttato durante la stagione delle piogge monsoniche[3]. Il secondo è stato la sponsorizzazione di una multinazionale straniera[4] che ha garantito alla federazione i fondi necessari per organizzare per la prima volta un campionato nazionale, denominato Bhutan National League, a cui prendono parte anche squadre provenienti dagli altri distretti del paese.

Alla prima edizione (2012-13) hanno preso parte 6 squadre provenienti da 4 differenti distretti[5].

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Livello Divisioni
1 Bhutan National League
6 squadre
2 A-Division
6 squadre
3 B-Division
8 squadre
4 C-Division
13 squadre

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bhutan List of Champions, Rsssf.com. URL consultato il 19-01-2013.
  2. ^ (EN) Changlingmethang Artificial Turf, Bhutan Olympic Committee, 20-12-2012. URL consultato il 19-01-2013.
  3. ^ (EN) Hired out for 14 hours a day, 5 days a week, Kuenselonline.com, 31-12-2012. URL consultato il 19-01-2013 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2013).
  4. ^ (EN) To open artificial turf, Kuenselonline.com, 13-12-2012. URL consultato il 19-01-2013 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  5. ^ (EN) First match on new turf sees three headers, Kuenselonline.com, 17-12-2012. URL consultato il 19-01-2013 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2013).