Camillo Federici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Camillo Federici (Garessio, 9 aprile 1749Padova, 23 dicembre 1802) è stato un drammaturgo e attore teatrale italiano, il cui vero nome era Giovanni Battista Viassolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Compì studi di diritto a Torino, ma mostrò ben presto una predilezione per la letteratura e per il teatro: il favore che accolse le sue prime prove lo spinse a intraprendere la carriera di attore e drammaturgo, e ottenne numerosi ingaggi in questa duplice veste per varie compagnie. Prese lo pseudonimo di Camillo Federici dal titolo di una delle sue prime opere, Camillo e Federico.

Nel 1777 si sposò e poco dopo si ritirò dal palcoscenico, per dedicarsi esclusivamente alla scrittura. Si stabilì a Padova; la fama delle sue commedie si diffuse rapidamente in tutta Italia: la maggior parte dei suoi lavori apparteneva al genere del melodramma, e col tempo la vena inventiva si impoverì, sebbene Federici avesse recepito alcune delle coeve novità introdotte nella letteratura tedesca da autori come Schiller, Iffland e Kotzebue.

Nel 1791 si ammalò gravemente e per diversi anni non fu in grado di lavorare: in assenza di norme sul diritto d'autore, le sue opere vennero pubblicate da altri senza il suo consenso. Nel 1802 si accinse a prepararne un'edizione completa, ma riuscì a curarne solo quattro volumi prima di ammalarsi nuovamente e morire.

La pubblicazione delle sue opere in 14 volumi, con editori diversi (Penada di Padova, Zatta e Andreola di Venezia), venne completata nel 1816; un'altra edizione in 26 volumi venne pubblicata a Firenze nel 1826-1827.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4953994 · ISNI (EN0000 0001 1587 7110 · SBN IT\ICCU\RAVV\020652 · LCCN (ENnr2001034826 · GND (DE124953557 · BNF (FRcb120747761 (data) · BAV ADV11193579 · CERL cnp01271002