August Wilhelm Iffland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
August Wilhelm Iffland

August Wilhelm Iffland (Hannover, 1759Berlino, 1814) è stato un drammaturgo tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di un archivista della cancelleria reale (in quel periodo il principe elettore di Hannover era anche re di Hannover e contemporaneamente era legato da Unione personale al re della Gran Bretagna) ed era stato destinato dai genitori allo studio della teologia. Nel 1777 tuttavia egli fuggi in segreto a Gotha, ove divenne un attore del teatro di corte. Qui fece amicizia con lo scrittore e poeta Friedrich Wilhelm Gotter, che fu suo consigliere, e con gli attori Konrad Ekhof, Heinrich Beck e Johann David Beil, che egli prese a modello.

Nel 1777 esordì al teatro di Gotha e dal 1779 fu in scena a Mannheim. Amico ed anfitrione di Friedrich Schiller, interpretò Franz Moor e dal 1796 fu direttore del Nationaltheater, dove fece rappresentare commedie scritte da lui stesso, oltreché di Schiller.[1] Nel 1811 divenne direttore generale dei teatri berlinesi, dove si distinse soprattutto per le messinscena sfarzose.

I suoi contemporanei, come Goethe, Schiller e Tieck, lo apprezzarono pubblicamente sia per le sue interpretazioni sia per le sue qualità di autore, di acuto osservatore della realtà e della società.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Le Muse, vol. 6, Novara, De Agostini, 1965, p. 61.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN166145858027523021988 · LCCN: (ENn82220062 · SBN: IT\ICCU\TO0V\510081 · ISNI: (EN0000 0001 0910 8198 · GND: (DE118555324 · BNF: (FRcb125108550 (data) · NLA: (EN35773230 · BAV: ADV10025123 · CERL: cnp01260156
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie