Calcariidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Calcariidae
Calcarius lapponicus.jpg
In alto Calcarius lapponicus (maschio a sin)
In basso Plectrophenax nivalis (maschio a dx)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Calcariidae
Ridgway, 1901
Generi

I Calcariidae Ridgway, 1901 sono una famiglia di uccelli dell'ordine Passeriformes[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli di piccole dimensioni (13,5-19 cm), dall'aspetto robusto e massiccio, muniti di testa squadrata con corto becco robusto e conico, ali appuntite, coda dalla punta lievemente forcuta e forti zampe: il piumaggio varia dopo ciascuna muta, coi due sessi dalla colorazione simile, mimetica e dominata dal bruno e dal grigio, all'infuori della stagione riproduttiva, mentre durante quest'ultimo compare un marcato dimorfismo sessuale, con maschi più colorati (soprattutto su testa e petto) o quasi completamente bianchi (nel genere Plectrophenax).

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia ha distribuzione olartica: la maggior parte delle specie vive in Nordamerica, ma due (lo zigolo di Lapponia e lo zigolo delle nevi) sono diffuse anche in Eurasia: le varie specie della famiglia (tranne una, lo zigolo di McKay, che è stanziale) sono migratrici, che in autunno scendono verso sud per svernare, salvo poi ritornare a nord in primavera per la riproduzione.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende uccelletti diurni e socievoli, che all'infuori della stagione riproduttiva vivono in grandi stormi, anche misti con altre specie affini, compiendo spostamenti continui fra le aree prative e la tundra alla ricerca di cibo, che consiste in semi e granaglie, ma anche di insetti ed in genere di qualunque cosa commestibile venga reperita, data anche l'ostilità di molti ambienti frequentati dai membri della famiglia.

I calcaridi sono uccelli monogami, nei quali è la sola femmina ad occuparsi della costruzione del nido (che avviene generalmente al suolo), della cova e della cura dei nidiacei.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

In alto giovane di Calcarius lapponicus
In basso maschio di Plectrophenax nivalis.

La famiglia comprende tre generi, per un totale di sei specie[1]:

Famiglia Calcariidae

La storia tassonomica della famiglia è molto recente: questi uccelli, infatti, erano tutti ascritti agli Emberizidae fino al 2008, quando venne evidenziata una certa distanza fra il clade che poi sarebbe diventato la famiglia Calcaridae ed il resto degli Emberizidae, e per contro una maggiore affinità di questi uccelli con le famiglie dei Parulidae, i Thraupidae ed i Cardinalidae[2], rispetto ai quali rappresentano un clade molto basale[3]. Tali risultati portarono questi uccelli ad essere accorpati prima in una propria sottofamiglia (Calcarini, sempre in seno agli emberizidi) e poi, nel 2010, in una famiglia a sé stante[1].

Le varie specie di calcaridi hanno cominciato a divergere dall'ultimo antenato comune fra i 4,2 ed i 6,2 milioni di anni fa, all'inizio del Pliocene, col diffondersi delle praterie erbose nell'emisfero boreale[4]. Nell'ambito della famiglia, il genere Calcarius risulta basale rispetto al clade Rhynchophanes-Plectrophenax[3][4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Calcariidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 15 marzo 2018.
  2. ^ Alström, P.; Olsson, U.; Lei, F.; Wang, H.; Gao, W.; Sundberg, P., Phylogeny and classification of the Old World Emberizini (Aves, Passeriformes) (PDF), in Mol. Phy. Evol., vol. 47, nº 3, 2008, pp. 960-973, DOI:10.1016/j.ympev.2007.12.007, PMID 18411062.
  3. ^ a b (EN) John H. Boyd III, Calcariidae: Longspurs, Snow Buntings, su jboyd.net. URL consultato il 15 marzo 2018.
  4. ^ a b Klicka, J.; Zink, R. M.; Winke, K., Longspurs and snow buntings: phylogeny and biogeography of a high-latitude clade (Calcarius), in Molecular Phylogenetics and Evolution, vol. 26, nº 2, 2003, p. 165–175, DOI:10.1016/S1055-7903(02)00360-3, PMID 12565028.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli