Cadavere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Cadaveri)
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.
Il cadavere di Bill Doolin, fuorilegge statunitense che terrorizzò Arkansas, Oklahoma e Kansas verso la fine del XIX secolo

Il cadavere è il corpo di un essere umano dopo l'accertamento di morte.

Diversamente, per ragioni storiche e religiose, il corpo di un animale morto è detto «carcassa» e, se in stato di putrefazione, «carogna»[1]. Più raramente, si usa il termine "cadavere" anche riferito a corpi di animali morti[2], soprattutto in ambito veterinario [3][4]. Se in attesa dell'accertamento di morte il cadavere è definito salma[5]. Lo studio delle modificazioni del corpo post mortem di un cadavere ricade nell'ambito della medicina legale.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine italiano cadavere, dal latino cadaver, potrebbe essere correlato al verbo cadere[6]. Etimologicamente inconsistente è invece la derivazione dall'acronimo latino "ca. da. ver." ("caro data vermibus", ossia "carne data ai vermi")[7][8].

Diagnosi di morte, constatazione del decesso e accertamento di morte[modifica | modifica wikitesto]

La diagnosi di morte spetta a qualsiasi medico che abbia prestato assistenza al morente o che sia intervenuto a decesso appena verificato e che non rilevi nel paziente alcuna attività vitale redigendo apposita constatazione. Sarà compito del curante, o in sua assenza fino all'arrivo del necroscopo, del sostituto o del medico di continutà assistenziale.

L'accertamento della morte spetta al medico necroscopo dopo aver eseguito un'ulteriore visita sulla salma nei tempi e nei modi previsti dalla legge.

Il personale non medico può solo notificare la morte esclusivamente nei casi di decapitazione, maciullamento, carbonizzazione, stati putrefattivi avanzati o rinvenimento di resti.

Trattamento[modifica | modifica wikitesto]

Psichiatria[modifica | modifica wikitesto]

L'attrazione sessuale nei confronti di cadaveri o salme, che prende il nome di necrofilia, è una forma di parafilia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Angelo Fiori e Franco Cardini, Cadavere, su http://www.treccani.it/, 1999. URL consultato il 24 marzo 2014.
  2. ^ Cadavere, su http://www.garzantilinguistica.it/. URL consultato il 30 marzo 2015.
  3. ^ Necroscopie - Struttura Didattica Speciale Veterinaria - Università degli Studi di Torino
  4. ^ ORLANDO PACIELLO - www.docenti.unina.it
  5. ^ Cadavere, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 24 marzo 2015.
  6. ^ Cadavere, garzantilinguistica.it. URL consultato il 7 giugno 2014.
  7. ^ Etimologia, parodos.it. URL consultato il 7 giugno 2014.
  8. ^ Giovanni Bolza, Vocabolario genetico-etimologico della lingua italiana, Vienna, 1852, p. 35.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4167214-8